Un viaggio in mezzo allo sconcerto dei militanti del Partito democratico. Dal capoluogo piemontese  fino alla città veneta, passando per Varese, Monza, Bergamo e Brescia le cause del malumore sono sempre quelle: “I parlamentari locali vengono nei territori, ma poi una volta tornati a Roma, ubbidiscono ai capi-corrente del partito”  di Alessandro Madron

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

#OccupyPd: “Il Partito democratico rischia di implodere”

next
Articolo Successivo

Segreteria Pd, “larga convergenza su Epifani” per il ruolo di ‘traghettatore’

next