Un “atto terroristico” è avvenuto “alle 7 di questa mattina” all’ambasciata di Francia a Tripoli, in Libia. A seguito dell’esplosione di un’autobomba, due guardie della sicurezza sono rimaste ferite. Una parte del muro di cinta dell’edificio, inoltre, secondo quanto riferito da France Press, è stata distrutta e sono state completamente carbonizzate due auto parcheggiate di fronte.

Il ministro degli Esteri libico Mohamed Ablde Azizna ha condannato l’episodio e ha spiegato che una commissione franco-libica sarà creata al più presto per le indagini. Inoltre ha invitato la popolazione a collaborare con le forze di sicurezza fornendo qualsiasi informazione utile su altre eventuali minacce.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Canada, arrestati 2 sospetti terroristi. “Volevano attaccare treno Toronto-Ny”

prev
Articolo Successivo

Attentato Boston, il fermato: “Abbiamo agito da soli, nessun collegamento”

next