“Beppe deve insistere. Si può fare, se non Bersani, con un volto nuovo che c’è”. Il premio Nobel Dario Fo, candidato da Beppe Grillo al Quirinale, a ‘Intelligo-news’. L’attore definisce Massimo D’Alema un “ipocrita” e invita Beppe Grillo a trovare un accordo con il Pd. “Ho parlato con Casaleggio e credo che i grillini non accetteranno mai Bersani”. Allora con chi interloquire? “Ci sono volti nuovi, gente vicino al Pd, che si è spostata, ma che in un’occasione come questa potrebbe rientrare”, Fo spiega che “il Pd sta cercando di condurre Grillo nei suoi rinvii furbeschi per sputtanarlo e additargli la responsabilità del mancato accordo, perciò bisogna andarci con i piedi di piombo”. 

In un’altra intervista al Corriere della Sera Fo dice:  tra Pd e M5s “le affinità esistono. Per quel che posso mi spenderò anch’io a parlare con Grillo e con Casaleggio. Tra i due il più duro e anche il più saggio”. E poi sulla polemica sulla frase del candidato Spd alla cancelleria tedesca: ”I giullari e i fool hanno sempre avuto il compito di mettere a nudo il potere, la satira è un arte nobile, molti ci hanno lasciato anche la pelle”. Dario Fo, dopo le critiche venute dalla Germania a proposito di Berlusconi e Grillo definiti ‘clown’. “Nessuno ha mai ricevuto tante ingiurie quanto Grillo – osserva Fo -. Che ne sia rimasto ferito bisognerà pur metterlo in conto. Ci vuole un po’ di tempo e proposte concrete”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

C'era una volta la Sinistra

di Antonio Padellaro e Silvia Truzzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Sicilia, bagarre sull’abolizione delle Province. Crocetta: “Non posso farlo da solo”

next
Articolo Successivo

Renzi: “Rinunciamo ai rimborsi elettorali. La gente si è rotta le scatole”

next