Silvio Berlusconi è pronto a mettere mano al suo portafogli per restituire i soldi dell’Imu agli italiani. “Sono pronto a restituire i 4 miliardi dell’Imu utilizzando la mia fortuna”, ha detto l’ex premier a Tribuna elettorale su Raidue. E ha aggiunto: “Per Forbes il mio patrimonio attuale è di 4,5 miliardi? Con mezzo miliardo io vivrò benissimo”.

“Se mi ci metto io, l’accordo fiscale con la Svizzera in meno di un anno si fa”, ha assicurato Berlusconi. “La Svizzera mi deve molto per quello che ho fatto a cominciare dalla liberazione dei cittadini svizzeri sequestrati da Gheddafi“. Riferendosi alla lettera inviata agli elettori con la promessa di restituzione dell’Imu, in un videomessaggio  trasmesso al comizio di campagna elettorale a Napoli, il leader del Pdl ha avvertito che “i cittadini potranno, in caso di vittoria e di mancata restituzione dell’Imu, rivolgersi ai giudici italiani e far pagare direttamente a me quello che non riusciranno ad avere dallo Stato. Io ho capitali sufficienti per poter rispondere con i miei soldi ai cittadini”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Elezioni, Grillo e i Cinque Stelle a Roma: “C’è una nuova Italia che ci aspetta”

prev
Articolo Successivo

Elezioni, Bersani a Grillo: “Con la democrazia non si scherza”

next