A Parma il Movimento 5 stelle prende tempo per riflettere e cerca di ricucire gli strappi. Nella città ducale, primo capoluogo di provincia a sancire con la vittoria del sindaco Federico Pizzarotti l’ascesa dei Cinque stelle nel panorama politico italiano, l’epurazione del consigliere regionale Giovanni Favia e della consigliera comunale di Bologna Federica Salsi lascia sorpresi sindaco e consiglieri, che il giorno della “scomunica” si sono chiusi nel silenzio, rifiutando di commentare i fatti. Spaccati su quale posizione tenere tra il sostegno al leader del Movimento Beppe Grillo e la solidarietà a Favia e Salsi, con cui dall’inizio hanno condiviso il percorso all’interno dei Cinque stelle.

“Favia? Non l’ho sentito io, l’hanno sentito gli altri consiglieri”, ha glissato Pizzarotti alle domande dei cronisti a margine del consiglio comunale. E alla domanda se all’interno del Movimento ci sia serenità dopo l’espulsione dei due consiglieri, ha risposto: “Più che altro c’è un po’ di sorpresa, sicuramente ci sono alcune cose da chiarire e da capire meglio. Ovvio che non bisogna mai accelerare i tempi e avere troppa fretta – ha chiarito – perché le situazioni sono sempre più complesse di quanto possano sembrare in apparenza”.

Il primo cittadino ha annunciato l’arrivo di un comunicato congiunto, scritto insieme al Movimento 5 stelle di Parma. “Mi sembrava doveroso – ha spiegato – Ci sembrava giusto chiedere delle puntualizzazioni”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Hera, abuso di posizione dominante sui rifiuti. L’Antitrust apre un’inchiesta

next
Articolo Successivo

Favia espulso non si arrende. Pronto il ricorso per l’uso del logo 5 stelle

next