Kolbsheim, Agosto 2012 (il cinghiale si chiama Marcello) 

Foto: Vincent Kessler/Contrasto/Reuters

Guarda la galleria con le foto dei lettori e manda la tua

"

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mo Yan, dall’esercito al Nobel per la Letteratura

next
Articolo Successivo

Mo Yan, uno che non vuole parlare

next