I poteri forti, Presidenza della Repubblica, Ue, banche (Passera), imprese (Marcegaglia) e Santa Madre Chiesa insistono nel voler espropriare la politica, questa volta tentando di vanificare le elezioni e di imporre un governo Monti bis.

 Bersani, sveglia!

Della politica da caschi blu
dividerem Pd da Pdl!

Pier ha esclamato con un bel cucù
e risa da slogarsi le mascelle

alla faccia del povero Bersani.
A Chianciano Casini è stato chiaro:
vuol replicare coi democristiani
il governo del bocconiano faro

che brilla più del sol nel firmamento.
Con l’aiuto di Ue e  poteri forti
e di Napolitan con l’intervento
a tutti gli italian saranno estorti

la libertà e la democrazia.
Non governa chi vince le elezioni,
ma torna a governar la compagnia
dei superuomini della Bocconi.

Pierferdinando affronta la battaglia
il meglio raccattando sulla piazza,
Bonanni, Passera, la Marcegaglia
e nemmeno Pisanu lo imbarazza.

Emma nel dir: “Son molto emozionata,
amico Pier!
” sembra sfiorar l’orgasmo.
Un Monti donna!” “Anghela è arrivata!
proclama Buttiglion con entusiasmo.

Passera esalta il proprio sacrificio:
Quando ti chiama gente come Monti
e il Presidente, agguanti il tuo cilicio,
te lo metti e felice dici:
Pronti!”,

rinunciando alla banca ed ai quattrini”.
Vuol federare tutto quel che trova
il già dc Caltagiron Casini
per la demòcrazia cristiana nuova.

Ha un bel dire Bersani, l’utopista:
Siam pronti a governare, tocca a noi!”,
scordando la falange democrista
dei bigotti che vivono fra i suoi.

Dopo un successo appena assaporato
e dell’Europa al primo brontolio,
interverrà il Capo dello Stato
col dir: “Che torni Monti, è il mio desio!

Dal Pd scapperanno i baciapile,
felici di tornar democristiani
e rinforzar del prode Pier le file.
Giunto a quel punto il povero Bersani,

felice d’aver vinto le elezioni,
con sol mezzo Pd si troverà
ad obbedire all’uom della Bocconi.
In quel momento, forse, capirà.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

La strip di Disegni: “Vestivamo alla marinara”

prev
Articolo Successivo

Life sharing – guida agli appuntamenti dopo i trenta anni

next