Alla fine è andato tutto bene anche se all’inizio doveva essere una festa rigorosamente “etero”. “Ho detto che le iniziative della Regione sono aperte a tutti i cittadini”, ha ribadito il presidente della Regione Roberto Formigoni, impeccabile padrone di casa tra coppie di ogni genere, tralasciando la storia di San Valentino “vescovo e martire”. “C’è un po’ di tutto questa sera”, racconta il fotografo incaricato dei ritratti ai presenti, compresa la foto del governatore con il vicepresidente del Pd Ivan Scalfarotto e il suo compagno.

“Queste foto sono il primo documento ufficiale che la Regione rilascia alle coppie omosessuali”, ha scherzato Marco Mori, presidente di Arcigay nel capoluogo lombardo, dove è attesa entro l’anno l’istituzione del registro delle coppie di fatto promesso dal sindaco Giuliano Pisapia. “Ma ormai non basta più”, attacca il segretario nazionale di Arcilesbica Cristina Gramolini, “è ora che l’Italia si doti di una legge per il matrimonio civile. È questo che vogliamo”. Obiettivi rilanciati anche dal consigliere regionale di Sel Chiara Cremonesi: “L’amore merita sempre un riconoscimento, anche dal ‘celeste’ governatore”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

A Lecce “pene contrarie al senso d’umanità”
Lo Stato condannato a risarcire 4 detenuti

next
Articolo Successivo

Uganda, fermiamo l’omofobia di Stato

next