Da “Partite & Partiti”. Nell’ultima pausa prima dello sprint scudetto, fari puntati su Formula 1 e Nazionale. La squadra di Prandelli continua la corsa agli europei del 2012. Dopo il disastro sudafricano, la Federazione ha cambiato look chiamando tre nomi di peso: Baggio al settore tecnico, Sacchi al coordinamento delle nazionali, Rivera al settore giovanile. Ma a Coverciano, qualcuno se ne è accorto? La Ferrari è sempre in lizza per il campionato del mondo, ed è dempre più vicina alla quotazione in borsa. Il cavallino rampante è finito travolto dalle girandole finanziarie di Marchionne. Intanto, a settembre, si apre il processo sul caso di Paolo Scaroni. Non è il dirigente dell’Eni, ma un tifoso massacrato 6 anni fa (il 24 settembre 2005)  da 8 agenti in divisa. Paolo entrò in coma, ora è vivo per miracolo. Ne ha parlato Paolo Biondani sull’Espresso, e Maroni tace.
Di Oliviero Beha

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Bonifica ex Sisas, Greenpeace: “Mancano risposte”

prev
Articolo Successivo

Ferilli: “Del caso Ruby mi scandalizza più l’abuso di potere”

next