Il direttorissimo del Tg1 Augusto Minzolini ha espresso tutto il suo stupore perché molti, compresa Famiglia Cristiana, hanno espresso perplessità per l’annunciata rubrica da lui pensata e che vorrebbe dedicare alle bugie, ovviamente a quelle degli altri.
Eppure non dovrebbe meravigliarsi troppo. Per comprendere il perché di alcune reazioni gli proponiamo e vi proponiamo il gioco del come se.
Sarebbe come se un gruppo di suore di clausura annunciasse una rubrica sul libero amore.
Come se Silvio Berlusconi decidesse di occuparsi della tutela delle minori.
Come se Marcello Dell’Utri si dedicasse alla lotta contro la mafia.
Come se Cesare Previti annunciasse la fondazione di un centro di recupero per i giudici corrotti.
Come se Bossi baciasse la bandiera  tricolore.
Come se la Gelmini riuscisse a vincere un pubblico concorso.
Come se Gasparri centrasse, anche per sbaglio, un congiuntivo.
Come se, per restare in tema, l’Augusto spiegasse la differenza tra prescrizione e assoluzione, magari dando la parola a  quel giudice Ingroia che al Tg1 non piace proprio.
Dal momento che il direttore del Tg1 sembra ancora perplesso e amareggiato, provate  voi a proseguire nel gioco del come se e a dare una spiegazione al Minzolini disperato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Wikileaks e la guerra Usa all’informazione

next
Articolo Successivo

Oltre la televisione (e un’idea per Tremonti)

next