Un gruppo di studenti fiorentini ha ‘occupato’ da questo pomeriggio la cupola del Brunelleschi del Duomo di Firenze. Gli universitari si sono staccati dal corteo che era partito da Palazzo Vecchio e che si è snodato per le vie del centro, sono saliti in cima al Duomo e hanno strotolato uno striscione con scritto: “L’università non è in vendita”. Si tratta, secondo la Questura di  “un gruppo di 10/15 persone che, dopo aver pagato il biglietto, è salito sulla cupola del Duomo e ha esposto lo striscione. Tutti i manifestanti si sono allontanati verso le 17 senza creare problemi”. Intanto a Torino un corteo, sempre formato dagli universitari, ha paralizzato nel pomeriggio il centro storico. Oltre agli studenti hanno aderito i ricercatori precari e gli attivisti della rete antirazzista ’10 luglio’.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Congresso Anm, Alfano: “No ai pm sottoposti all’esecutivo”

prev
Articolo Successivo

Festini nelle residenze di B, Nadia Macrì: “Tante ragazze, forse minorenni”

next