Ospite di “Un giorno da Pecora” su radio2, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Carlo Giovanardi, ha tentato di minimizzare la polemica nata dopo il servizio sulle ville di Berlusconi ad Antigua andato in onda domenica sera a ‘Report‘. Queste le sue ineffabili parole: “‘Il caso Antigua? Chi è senza società offshore scagli la prima pietra“. E ancora: “La trasmissione della Gabanelli è stata fenomenale, straordinaria, meravigliosa: ha scoperto l’acqua calda, ovvero che Berlusconi ha un bel po’ di soldini e ha comprato un po’ di case“, aggiungendo anche di compatire un po’ Berlusconi perché “ha venti case e non sa cosa farne“.

Giovanardi ribadisce ancora la sua volontà di rendere obbligatorio il test antidroga a tutti i parlamentari e ai giornalisti della Rai, affermando anche non se la sente di mettere la mano sul fuoco per nessuno, “neppure per Berlusconi“, che lo scorso anno fu tra quelli che non si sottopose al test.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Pubblicità e manganellate

next
Articolo Successivo

Berlusconi: “Il Tg3? Non esiste”

next