Una manifestazione in Piazza Navona a Roma condotta da Tiziana Ferrario, l’ex-mezzobusto del Tg1 epurata da Minzolini. Una diretta che coinvolgerà decine di web-tv (a cominciare dal ilfattoquotidiano.it) e manderà in onda collegamenti dalle piazze, appelli e interventi. Una “Notte Bianca per la libertà di stampa” in provincia di Ravenna, a Conselice, l’unico comune italiano che ospita un monumento alla stampa libera. E poi presidi in numerose città italiane e in alcune capitali europee. Questi gli appuntamenti per il No Bavaglio Day contro la legge che vuole bloccare le intercettazioni e che a fine luglio andrà all’approvazione finale della Camera. Nell’agenda della giornata, anche la protesta contro i tagli alla cultura effettuati dal governo ed emblematici, dicono gli organizzatori  “dell’insofferenza per qualsiasi forma di confronto critico e di partecipazione attiva dei cittadini”.

L’appuntamento principale è nel centro di ROMA, a Piazza Navona. “I giornalisti italiani non sono ‘cagnolini da salotto’ come il potere politico vorrebbe ridurli, ma lottano per restare ‘cani da guardia’ della verità e dell’informazione” ha dichiarato la Federazione Nazionale della Stampa Italiana (Fnsi) che ha promosso l’iniziativa insieme a Cgil, Arci, Popolo Viola, Micromega, Valigia Blu e altre associazioni. Si comincia alle 17 e si andrà avanti fino alle 21. La giornalista Tiziana Ferrario e l’attrice Ottavia Piccolo chiameranno sul palco giornalisti “epurati” e molti testimoni che non avrebbero avuto giustizia se il bavaglio alle intercettazioni fosse stato già legge. Tra questi la sorella di Stefano, Ilaria Cucchi, i genitori di Federico Aldrovandi e il giornalista Andrea Purgatori che ricorderà il caso Ustica. Interverranno anche gli avvocati che stanno preparando il ricorso contro la legge alla Corte Europea di Strasburgo. Poi spazio a Dario Fo, Massimo Ghini, Leo Gullotta, i Tetes des bois, la Piccola Sinfonietta, Giovanna Marini.

Per chi è impossibilitato a recarsi a Roma, appuntamenti anche in altre città.
A MILANO, in Piazza Cardusio, si comincia alle 18 e 30 con l’iniziativa promossa, tra gli altri, da Agende Rosse, Libera Informazione, Libertà e Giustizia, Meetup 1 Grilli Milano, Popolo Viola Milano, Qui Milano Libera; aderiscono anche le case editrici Chiarelettere e Il Saggiatore. Previsti anche gli interventi di Peter Gomez, Gianni Barbacetto, Guido Scorza, Vincenzo Consolo, Lorenzo Fazio.

A CONSELICE (Ravenna), Fnsi e Anpi (Associazione Nazionale Partigiani) hanno lanciato il collaborazione con l’amministrazione locale, una “notte bianca” per riaffermare “il diritto dei cittadini ad essere informati e quello dei giornalisti ad informare”. La serata comincia alle 20 nella piazza centrale del Comune proprio dove è stato eretto nel 2006 l’unico monumento esistente in Italia dedicato alla libertà di stampa. Gli organizzatori invitano tutti i partecipanti a portare un fiore da porre accanto al monumento alla libertà di stampa.

Il Popolo Viola ha lanciato presidi anche in altre città italiane.
A Torino (piazza Castello dalle 16); Padova (piazza Delle Erbe alle 18); Grosseto (piazza Dante ore 18.30); Arezzo (piazza San Francesco ore 11.30); Mantova (piazza Mantegna ore 17); Lecce (Porta Napoli ore 18); Cuneo (corso Nizza ore 15.30); Modena (Giardino Ducale ore 19.30); Cosenza (piazza XI Settembre ore 18); Ascoli Piceno (piazza Arringo ore 17); Catanzaro (piazza Grimaldi ore 17); Imperia (piazza De Amicis ore 18); Salerno (piazza Portanova ore 17); Lucera, Foggia (piazza Duomo ore 18); Trieste (piazza Unità D’Italia ore 18); Palermo (via Generale Magliocco ore 16.30); Bari (Piazza Prefettura ore 19.30); Parma (piazza Garibaldi ore ore 20 in corteo fino a piazzale della Pace).
Due appuntamenti anche all’estero: a Londra, davanti alla BBC World Service, Bush House, Strand Alwych, dalle 18; e a Parigi, alla Scalinata dell’Opera Bastille ore 18.30 – L’evento qui

Infine Rete Libera, consorzio di micro web-tv, è pronta per una lunga maratona “webvisiva” del No Bavaglio Day. Lo spunto è quello di “presentare per la prima volta ‘a rete unificata’ il ruolo di denuncia di Internet e delle micro web tv italiane nel panorama dell’informazione del Paese”. Durante la diretta, collegamenti da piazza Navona e da Conselice; da Londra e Parigi, e decine di interventi in webcam via Skype di giornalisti, magistrati e micro-editori delle micro web tv.

Le dirette si potranno seguire su ilfattoquotidiano.it ma anche su Repubblica.it, Corriere.it, La stampa.it, Rainews24, Youdem, U-Station, Raduni, Agoravox, Articolo 21, Premio Ilaria Alpi, Anso, Micromega, Generazione Attiva, Istituto per le politiche dell’Innovazione.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Viareggio, in 5mila per ricordare la strage

prev
Articolo Successivo

Lodo Alfano, verso l’immunità assoluta “costituzionale”

next