Chiudi il pezzo e ogni sera finisci dietro un bancone. Niente di meglio per provare a capire (un po’) il mondo. La signora che ha dimenticato di comprare il pane, il ragazzo che ha voglia di una birra. E il ragazzo che si ricorda di comprare il pane, e la signora che non dimentica mai di bersi una birra.

Chi cerca relax dopo una giornata di fatica, chi un lavoro non ce l’ha e lo cerca, chi ce l’ha e non lo sopporta, chi non ha nessuna intenzione di trovarlo. Coppie che scoppiano, amicizie che nascono. E poi quelli che vedono Berlusconi perfino nel fondo di un bicchiere e quelli che la politica non gliela devi nemmeno nominare. È così che capita che la seconda vita diventi il sale della prima. Se le ascolti bene, le chiacchiere da bar ti spiegano un bel pezzo di questo malandato Paese. E non è raro che servano a tirarsi un po’ su.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

La Gran Pretagna e il Buono

next
Articolo Successivo

Di comunismo, rotatorie e supermercati

next