FQ MAgazine

Christian De Sica: “I cinepanettoni? Sono quelli che funzionano di più. Chi li critica ‘se la canta e se la sona…'”

Christian De Sica si racconta a FQ Magazine: dal prossimo film diretto da Neri Parenti all'opera prima 'Fraulein' con la regia di una debuttante, Caterina Carone, fino al papà Vittorio: "Ne conservo un ricordo particolare: lui che corre verso di me come un ragazzino, mentre aveva già più di sessant'anni. Ero andato con mia madre a prenderlo alla stazione di Napoli, così lo vedo che scende dal treno, corre verso di me facendo l'aeroplanino e mi abbraccia"

Giffoni Film Festival 2015, Tom Felton: “Cambiare il finale di Harry Potter? Sarebbe come cambiare Cenerentola”

Ospite del festival cinematografico dedicato ai ragazzi, il Draco Malfoy della saga di J. K. Rowling ripercorre la sua carriera e torna sui film del maghetto che lo hanno reso una star internazionale

Matrimoni gay, Francesca Vecchioni: “In Italia continuano a rendere complicata una cosa semplice: uguali diritti e uguali tutele. Anche per i figli”

Dopo le diffidenze iniziali, la figlia del cantautore milanese si è imposta grazie a un impegno costante nella lotta per i diritti LGBT attraverso il DiversityLab, fondato nel 2013, e anche grazie al successo del suo libro "T'innamorerai senza pensare" (Mondadori). E anche adesso, mentre da Strasburgo arriva una presa di posizione chiarissima nei confronti dell'Italia sul tema dei diritti, Francesca continua a credere che le cose siano molto più semplici di quanto si pensi

Mark Ruffalo: “Essere Hulk? Non mi sono mai sentito un supereroe e sono anche sorpreso che mi sia stata proposta la parte”

Dopo il primo sogno di diventare guardia forestale, Ruffalo ha confessato di aver deciso di voler fare l’attore all’età di sette anni, dopo aver visto Marlon Brando nel film Un Tram chiamato Desiderio: “Voglio fare quello che fa lui!” avrebbe detto alla nonna che gli ha permesso di fare le ore piccole per stare con lei davanti alla televisione. Ora, pur restando fedele ad un cinema dal sapore indipendente che gli ha permesso di conquistare un pubblico eterogeneo, dà il volto all'amata creatura verde

Terry Gilliam, in Italia per ritirare il premio Flaiano: “I social sono gabbie di pseudo-libertà, dove tutti si sentono illusoriamente protagonisti”

Ha una battuta per tutti. Non si sottrae a nessuno. Aspetto e look da fricchettone; animo da signore rinascimentale della migliore specie. Saranno quaranta gradi all’ombra ma lui sciorina selfie, autografi e aneddoti. Possiede uno sguardo limpido e due occhi intelligenti e buoni. E regala a FQ Magazine questa intervista in esclusiva: "Viviamo in un mondo così legato ai numeri e ai calcoli che è quasi impossibile esercitare liberamente la propria fantasia"

Bye bye Maestro: Andrea Pirlo dentro e fuori dal campo. La tecnica, il carattere, la fantasia. E la nuova vita a Tribeca

In campo dipinge calcio, cesella assist, compone spartiti che la squadra segue come ipnotizzata dalla sua bacchetta. Non corre, non parla, in campo come nella vita lui pensa. Poi fa, con una calma che trasuda grandezza, una lucidità che deriva dalla saggezza. Ha tante cose a cui pensare Pirlo, anche fuori dal campo: figlio di un industriale siderurgico, alla florida azienda paterna del bresciano ha aggiunto svariati investimenti imprenditoriali, immobiliari e agricoli. A New York ha preso casa a sud di Manhattan con i figli e la nuova compagna

Jasmine Trinca, da Castellitto al set americano di Gunman: “Quel timore reverenziale verso Sean Penn…”

33 anni, esordio a 19 con La stanza del figlio di Nanni Moretti, quindi Palma d’Oro a Cannes 2001, Jasmine ha corso veloce verso una carriera inattesa: 17 film in quindici anni con i migliori registi italiani. La giovane attrice, mamma di una bimba nata nel 2009, si lascia andare anche a una breve digressione sulla realtà che ci circonda: "Se penso alla scuola, all’istruzione pubblica del nostro paese che funziona sul serio, e che in Italia è più avanti che in altri paesi: vedere il ministro Giannini, e altri omologhi prima di lei, smantellarla lo trovo osceno"

Elena Sofia Ricci, tra Moliere, Ozpetek e la tv: “Ringrazio Ferzan d’aver notato la mia follia”

"Noi donne sappiamo essere tremende, siamo capaci di crudeltà assolute ma quando ci amiamo e ci troviamo tra noi, possiamo costituire un punto di forza davvero molto importante e unito", ha detto l'attrice a FQ Magazine

Ambra Angiolini, tra cinema e teatro: “Boncompagni maestro di vita, nonostante le parolacce dette nell’auricolare”

"Gianni mi diceva delle cose orribili. Io dovevo presentare mentre lui si divertiva a dirmi cose tremende, parolacce, che non si possono proprio ripetere, e ciò che lo divertiva era che io lo censuravo", ha raccontato l'attrice a FQ Magazine. Lontani i tempi di Non è la Rai oggi è Laura ne La scelta di Michele Placido e V nello spettacolo La misteriosa scomparsa di W di Stefano Benni

Melissa Bartolini, da ‘Meraviglioso Boccaccio’ a ‘Fin qui tutto bene’ è lei il volto più fresco del cinema italiano

Nessuna invadenza o spettacolarità semmai un affascinante e sinuoso understatement: la 27enne 'giramondo' racconta a FQ Magazine di non aver ancora 'metabolizzato' un'esposizione da prima visione nazionale. "Volevo fare l’attrice e allo stesso tempo non farla, ho girato la Francia, poi Palermo, l’università di Firenze e di Roma, poi sono arrivati i Taviani e il film di Roan. Ora chissà che succederà per me”
×
Giffoni Film Festival 2015, Tom Felton: “Cambiare il finale di Harry Potter? Sarebbe come cambiare Cenerentola”
Roberto D’Agostino: “Il sedicente marchese del Grillo Renzi Matteo? Il potere in Italia non è quello che ipotizza lui”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×