IlFattoQuotidiano.it / BLOG / di Paolo Farinella

Paolo Farinella Paolo Farinella

Paolo Farinella

Sacerdote

Il mio nome è Paolo Farinella. Sono prete cattolico, orgoglioso di esserlo ed esercito nella città di Genova, dove sono parroco di una parrocchia antichissima, senza parrocchiani e senza territorio. Sono parroco di confine per chi crede e per chi non crede. Non posso essere Paolo senza essere prete e non posso essere prete senza essere Paolo, cioè prete dal cuore laico che credo sia il più bel regalo di Dio. Ho 63 anni e non rimpiango la giovinezza perché la vita è graduale andare in avanti e in alto. Sono uno studioso della Bibbia con qualche piccola specializzazione in Scienze bibliche e Archeologia. Mi occupo di esegesi nel contesto giudaico. Contrasto il pontificato di Benedetto XVI che ritengo una sciagura per la Chiesa, visto che è solo capace di guardare indietro senza lasciarsi soggiogare dallo Spirito che guarda avanti sulla prospettiva del Regno di Dio. In questi tempi bui, in cui domina il potere perverso della delinquenza organizzata e, orfano di opposizione, mi sono deciso a contrastare e combattere con le armi della dignità, del pensiero e della Parola la peste del berlusconismo che è l’infezione virale che sta uccidendo il nostro Paese e le sue vere radici antropologiche. Leggo il Fatto che ormai resta quasi da solo l’unica Parola che grida nel deserto delle convenienze e degli interessi. Insieme vinceremo ogni attacco alla Democrazia e alla Libertà perché noi siamo motivati da sentimenti di verità e non da interessi inconfessabili. Non sarò presente in modo costante, ma sarò della compagnia senza rassegnazione, senza rimpianti, ma con la certezza di servire la Nazione, ma principalmente la mia coscienza che non sarà mai in vendita.

Il mio libro più recente, edito per Il Saggiatore s'intitola Cristo non abita più qui 

www.paolofarinella.eu

Post di Paolo Farinella

Politica & Palazzo - 17 luglio 2014

Contro i ladri di democrazia, libero da padroni

Amici del Fatto, ho firmato l’appello contro il furto della Democrazia con convinzione e anche molta amarezza. Non è possibile che semplici dipendenti pro tempore – tali dovrebbero essere senatori e deputati – impediscano ai loro datori di paga più che di lavoro – i cittadini – di esercitare la loro sovranità. Ormai è una […]
Politica & Palazzo - 10 dicembre 2013

Renzi segretario Pd: s’ode a destra uno squillo di tromba, a sinistra scompare il Pd

Volutamente ho spento tv e radio e ogni altro strumento o grancassa per non sentire il peana di giubilo per la vittoria del Ronzino de Firenze, o se volte, la parodia di Crozza. Invece di esultare, oggi la sinistra deve fare penitenza e piangere la propria fine. Seppellito Berliguer, ri-sequestrato Moro e la loro lungimiranza, ora […]
Politica & Palazzo - 20 novembre 2013

Papa Francesco, fermi l’interventismo politico del Vaticano

Caro papa Francesco, apprendo dai giornali e dai sussurri, spifferati dagli stessi addetti ai lavori, che mons. Rino Fisichella, in combutta con l’onnipresente card. Ruini e la fronda di una parte della Cei, sia a capo della banda che ha organizzato la scissione del partito di Berlusconi, il Pdl, e fare sorgere così un nuovo soggetto […]
Politica & Palazzo - 19 novembre 2013

Frattura Pdl: il retroscena cattolico e la ‘misericordina’

Entrando un po’ dentro gli eventi, scopro che i fautori della finta «scissione» da Berlusconi sono quasi tutti «cattolici», con qualche escrescenza di contorno: Cicchitto (P2), Saccomanni, cattolico perché già socialista craxiano. Alfano, Formigoni, Lupi, Mauro, Lorenzin, Di Gerolamo, Giovanardi (ah! Beato chi ha un Giovanardi tra le costole, non avrà mai male di schiena), […]
Società - 16 ottobre 2013

Priebke si seppelisca ad Auschwitz. A memoria della contraddizione

Nessun funerale è lecito sia dal punto di vista etico che da quello umano a chi fino alla morte è stato orgoglioso del suo passato e non ha mai rinnegato nemmeno per sbaglio le orrende scelte di morte che ha fatto. Al contrario, n’è andato fiero, sprezzante e altero. Che lo sia fino alla fine. […]
Politica & Palazzo - 13 settembre 2013

Corte Costituzionale, Amato uomo emblema del compromesso

Genova, 13-09-2013. Il segno del degrado ha raggiunto il punto di non ritorno con la nomina di Giuliano Amato a giudice costituzionale da parte dell’imperatore, Giorgio II, re di Libia e negus di Abissinia. Per gradire, Amato è un politico «quadrilatero»: ha servito Craxi, latitante e ladro di Stato; ha una pensione di 30mila euro […]
Politica & Palazzo - 11 settembre 2013

Difendiamo la Signora Costituzione

Non devono passare. In questo momento si sta consumando il più grande insulto alla Costituzione del 1948: i tentativi disperati e protervi di annullare una sentenza definitiva della Repubblica nei confronti di un ladro, evasore. Corruttore e delinquente nato, sorretto e fomentato dai cattolici e da buona parte del clero che conta. Salvare lui significa […]
Diritti - 3 settembre 2013

Firmate in massa per la Costituzione: la posta in gioco è grave

Da poco più di un mese Il Fatto quotidiano, unico giornale a non prendere soldi pubblici, ha lanciato una sottoscrizione in difesa della Costituzione che il governo Letta-nipote al riparo dell’ombrello di Napolitano, vuole riformare con saggi come Quagliarello & C. Dopo la buffonata di Lorenzago con i fascisti in tenuta costituzionalista (pantaloncini corti), ora […]
Cronaca - 26 maggio 2013

Don Gallo, cronaca del funerale. Quando la vera Chiesa decide di esserci

Genova 25 maggio 2013 – Già di prima mattina, come nei giorni precedenti, la chiesa di San Benedetto al Porto in Genova, sede della Comunità, è gremita di folla, accorsa per l’ultimo saluto sulla terra a don Andrea Gallo. Piove, come se gli angeli volessero partecipare al distacco fisico e le loro lacrime scendono dal […]
Cronaca - 22 maggio 2013

Don Andrea Gallo è morto. Don Gallo Andrea vive

Genova, mercoledì 22 maggio 2013, ore 17,56, squilla il cellulare mentre sono in chiesa per un incontro. E’ Paola de Il Fatto Quotidiano che da Roma mi dice: «Ti porto brutte notizie da Genova: è morto don Gallo». Le prometto un pensiero mio che è questo. La morte di don Andrea Gallo ci coglie di sorpresa, nonostante […]