/ / di

Giorgio Meletti Giorgio Meletti

Giorgio Meletti

Giornalista

Sono nato a Cagliari. Mi sono laureato in storia all’Università di Pisa. Vivo a Roma, dove attualmente scrivo per «Il Fatto Quotidiano». Da venticinque anni giornalista specializzato in economia, ho lavorato per «La Nazione», «Paese Sera», «Il SecoloXIX», «Fortune», «Il Mondo» prima di fermarmi per dieci anni al «Corriere della Sera», dove mi sono occupato in prevalenza dell’industria pubblica e degli incroci tra economia e politica. Successivamente ho guidato la redazione economica del Tg La7. Ho insegnato «Economia e gestione delle imprese» come professore a contratto all’Università di Pisa. Ho curato con Luca De Biase Bidone.com, storia della bolla Internet all’italiana, pubblicato nel 2001 da Fazi. Con Gianni Dragoni ho firmato per Chiarelettere La paga dei padroni (2008).

Articoli Premium di Giorgio Meletti

Commenti - 27 aprile 2017

Alesina e Giavazzi, liberisti dell’Illinois, in soccorso dell’amico Montezemolo

Avete presenti i due nazisti dell’Illinois di Blues Brothers, proiettati nel vuoto sulla loro automobile rossa? Ecco, in Italia abbiamo i liberisti dell’Illinois, i professori Alberto Alesina e Francesco Giavazzi, proiettati nel vuoto dell’insensatezza a bordo di un Airbus Alitalia. Però non sappiamo chi è il capo e chi il vice, chi dei due escogita […]
Il Fatto Economico - 26 aprile 2017

Cottarelli e il Fondo Monetario nel pasticciaccio di San Marino

Sembra un remake del Ruggito del topo, antica commedia hollywoodiana con Peter Sellers: il piccolo ducato di Grand Fenwick manda venti uomini ad attaccare gli Stati Uniti con arco e frecce per perdere la guerra ed essere ammesso agli aiuti americani per le potenze sconfitte. La farsa si ripete oggi con la Serenissima Repubblica di […]
Commenti - 25 aprile 2017

L’appalto degli snack ha ucciso l’Alitalia

A tutti questi salvatori dell’Alitalia in servizio permanente effettivo (ministri, sindacalisti, manager, capitani coraggiosi, consulenti a gettone e figli di papà con lo stipendione) dei posti di lavoro non gliene frega niente. Salvare l’Alitalia è il business preferito di una classe dirigente (non solo politica) irresponsabile e corrotta dai suoi pensieri ignobili, non dalle tangenti. […]
Il Fatto Economico - 19 aprile 2017

Eni, l’Ente nazionale imputati è l’anticamera di un tribunale

Per il presidente dell’Eni Emma Marcegaglia è tutto a posto: “Eni negli ultimi 25 anni non ha subito nessuna condanna, neppure in primo grado, per reati societari, frode o corruzione”, ha detto la settimana scorsa agli azionisti durante l’assemblea di bilancio. E per quanto riguarda i due procedimenti in corso a Milano per una presunta […]
Economia - 14 aprile 2017

L’Eni in rosso riesce a dare 2,9 miliardi di dividendi

L’Eni vuole bene ai suoi azionisti, in particolare all’azionista di controllo, cioè lo Stato italiano che detiene il 30,10 per cento delle azioni sommando il 25,76 per cento della Cassa Depositi e Prestiti e il 4,34 del ministero dell’Economia. Nel 2016, pur chiudendo il bilancio in perdita di 1,5 miliardi, è riuscito a tirare fuori […]
Economia - 7 aprile 2017

Pop Vicenza, così Bankitalia e Consob non fermarono Zonin

Dov’era la Banca d’Italia mentre la Banca popolare di Vicenza veniva distrutta? Che cosa faceva la Consob mentre il presidente viticultore Gianni Zonin rovinava i 120 mila soci? Leggendo le 350 pagine dell’azione di responsabilità contro 32 ex amministratori e sindaci depositata al Tribunale di Venezia dall’attuale ad di Bpvi Fabrizio Viola si possono formulare […]
Economia - 6 aprile 2017

Popolare di Vicenza, a Zonin & C. chiesti danni per un miliardo e mezzo

Un miliardo e mezzo. Millecinquecento milioni di euro. È la cifra che la Banca Popolare di Vicenza chiede all’ex presidente Gianni Zonin e agli altri amministratori, all’ex direttore generale Samuele Sorato e ai suoi vice, nonché ai membri del collegio sindacale per i danni procurati alla banca dalla loro malagestio. Gli avvocati Carlo Pavesi, Stefano […]
Il Fatto Economico - 5 aprile 2017

Banda larga, come sprecare denaro pubblico e vivere felici

Dicono che all’economia italiana manca la crescita. Ma una crescita impetuosa e inarrestabile non manca mai: quella della vocazione dei boiardi di Stato a buttare via denaro pubblico per compiacere il potente che li ha nominati. Di tanti incroci tra affari e politica, quello tra la banda larga griffata Enel e Telecom Italia è uno […]
Italia - 4 aprile 2017

Bollette, 24 milioni di consumatori resteranno senza tutela. In balia dei venditori di elettricità

Il governo Gentiloni vuole imporre all’Italia la libera concorrenza a colpi di voti di fiducia. Ma il disegno di legge concorrenza che va in aula al Senato sta spaccando lo stesso Pd. Il relatore Salvatore Tomaselli vuole che il testo torni in Commissione. Gli scissionisti di Articolo 1-Mdp, guidati in questa vicenda da Pier Luigi Bersani, […]
Economia - 2 aprile 2017

L’ombra del crac di Vicenza minaccia la poltrona di Visco

Non è detto che la Banca Popolare di Vicenza alla fine sarà salvata. Non è detto che Ignazio Visco alla fine otterrà un nuovo mandato alla guida della Banca d’Italia. Le due cose sono legate. La prima cosa sarebbe causa della seconda. E i due sventurati che a novembre prossimo dovranno scegliere il nuovo governatore […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×