IlFattoQuotidiano.it / BLOG / di Andrea Gentile

Andrea Gentile Andrea Gentile

Andrea Gentile

Scrittore

Sono nato nel 1985 a Isernia e vivo a Milano.

Nel 2011 ho scritto, con Maddalena Rostagno, Il suono di una sola mano (il Saggiatore). Dopo l’uscita di Volevo nascere vento (Mondadori Ragazzi 2012) è uscito il mio primo romanzo L’impero familiare delle tenebre future (il Saggiatore 2012).

In questo blog parlerò di libri contemporanei da salvare dall’oblio.

Post di Andrea Gentile

Terza pagina - 10 aprile 2014

Arturo Giovannitti, poeta molisano che ipnotizzò gli Usa come Sacco e Vanzetti

Prima di Sacco e Vanzetti ci fu Arturo Giovannitti. Molisano nato nel 1884, studiò alla Columbia University, lavorò nelle miniere di carbone della Pennsylvania e fu grande attivista e oratore nelle lotte operaie d’oltreoceano. Per lui il destino fu più clemente, rispetto a Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti: durante il grande sciopero di Lawrence nel Massachusetts […]
Cinema - 24 gennaio 2014

‘La grande bellezza’, (poche) parole contro il film di Sorrentino

La grande bellezza vince il Golden Globe come miglior film straniero ed è candidato agli Oscar. Ottima notizia per il cinema italiano. C’è da esserne felici. Questa ambizione, però, che fallimento, questa ambizione grottesca di essere un film artistico. Nessuno scrittore mai direbbe, se non aspirante scrittore di sedici anni, quello che dice Jep Gambardella: […]
Terza pagina - 25 novembre 2013

In lode di Francesco Guccini e la sua ‘ultima Thule’

Francesco Guccini, Quell’ultima volta: «Quando è stata quell’ultima volta? Ti sembrava durasse per sempre quell’amore assoluto e violento. Quando è stato che è finito in niente? Perché è stato che tutto si è spento?». Il suo ultimo disco si intitola L’ultima Thule. Ultimo. È il tuo ultimo disco, Francesco. Quando è stato che hai deciso che questo […]
Scuola - 28 ottobre 2013

Quando gli immigrati eravamo noi. Marcinelle raccontata in una scuola

Qualche settimana fa ero in un liceo scientifico della Lombardia, per parlare di libri e di storie italiane. Riesco, talvolta, a parlare di quello che successe a Marcinelle, in Belgio, l’8 agosto del 1956. Un incendio a 975 metri sottoterra. 262 morti, 136 dei quali immigrati italiani. Disorganizzazione, assenza di misure protettive. Le viscere della […]
Terza pagina - 23 ottobre 2013

Federico Borromeo: il lungo inganno di un cardinale, una storia italiana

Questa è una storia italiana. Una storia senza papi. La storia di un’epoca funesta. Una storia atroce. Un’epoca che è uno ‘squallido deserto’. C’è quest’uomo, brianzolo. Ha il volto spigoloso degli uomini che conoscono il dolore. C’è un altro uomo. Ancora più famoso. E’ un cardinale. Corpo gonfio, viso imbolsito, occhi gialli: e una vena enorme, […]
Società - 1 settembre 2012

Emilio Fede e il mito del buon selvaggio italiano

Emilio Fede fonda il movimento «Vogliamo vivere» e questa notizia, che irrompe timida in un dolce commiato estivo, ci porta a diverse considerazioni. La prima reazione spontanea è quella classica alla quale siamo abituati grazie a questi anni grotteschi: un ghigno triste che, quasi per contagio, diventa malefico; oppure una risata, ma una risata amara, […]
Cronaca - 11 giugno 2012

Quindici anni dopo. In memoria di Silvia Ruotolo

Questa è una storia che alcuni conoscono e altri no, alcuni ricordano e altri no, e invece sarebbe meglio se la ricordassimo tutti. È la storia di una famiglia: di una madre, Silvia, di un padre, Lorenzo, e di due bambini, Francesco (5 anni), e Alessandra (10 anni). È l’11 giugno del 1997. Silvia e […]
Terza pagina - 28 maggio 2012

Storia di un bestseller degli anni ’70 e di due profezie sbagliate

Si trova solo nei mercatini e su ebay questo strano libro, con autore anonimo, intitolato Berlinguer e il professore. Il sottotitolo è chiaro e profetico: “Questo romanzo vi racconta come avverrà il compromesso storico”. Lo strillo di copertina promette tanto: “Nel Duemila, in uno stato finalmente prospero e ordinato, un segretario di Fanfani decide di raccontare tutto”. Uscito […]
Cronaca - 16 maggio 2012

Storia di una ragazza in via D’Amelio

Ho molto pensato a quale potesse essere il tema del mio primo post su queste pagine. Doveva essere fortemente simbolico. Dovevo raccontare di una storia a me vicina. Allora ho capito che dovevo iniziare senza dubbio dalla storia di un ragazzo, o di una ragazza. Una che all’epoca in cui questa storia è ambientata aveva, […]