Harvey Weinstein? “Un uomo meraviglioso”. Le vittime? “Se la sono cercata”. Dopo la difesa appassionata dell’attrice Lindsay Lohan, ecco che per l’oramai ex produttore hollywoodiano Harvey Weinstein, accusato di presunte molestie sessuali da un’inchiesta del New York Times e da decine di donne sue vittime in trent’anni, arriva un secondo aiutino parecchio eclatante. Protagonista dell’intervista rilasciata al Daily Mail, un’amica carissima di Weinstein, la stilista Donna Karan.

Durante il red carpet del CineFashion Film Awards di Los Angeles la 69enne fondatrice dell’azienda di moda per donna e uomo DKNY ha risposto ad alcune domande di una giornalista prendendo le difese dell’amico. “Harvey e Georgina sono persone meravigliose. Harvey ha fatto cose incredibili ad Hollywood”, ha spiegato la Karan. Quando poi l’intervistatrice le ha chiesto se ‘Hollywood è stata colta in flagrante’, la Karan ha risposto con un sorriso dicendo: “Non credo sia solo Harvey il problema”.

E ancora: “Forse ci dovremmo chiedere se il modo in cui ci si veste non suggerisca che è quello che vogliamo. Siamo noi che dobbiamo badare a noi stesse. Mi domando anche come ci mostriamo? Che cosa chiediamo? Non ce la andiamo a cercare mostrando tutta la nostra sensualità e sessualità?”. Affermazioni che hanno provocato reazioni infuocate. Una delle vittime delle presunte molestie di Weinstein, l’attrice Rose McGowan, ha bollato la Karan e quello che ha detto come “deplorevoli”.

La stilista ha così dovuto gettare acqua sul fuoco. “Ho trascorso la mia vita a sostenere le donne, a vestirle, ad affrontare le loro esigenze, promuovendone l’eguaglianza nei diritti di tutti i giorni. Le mie dichiarazioni sono state tolte dal contesto e non rappresentano come mi sento sulla situazione attuale riguardante Harvey Weinstein. Credo che la molestia sessuale non sia accettabile e questo è un problema che deve essere affrontato una volta per tutte indipendentemente dall’individuo che la compie. Mi dispiace aver offeso qualcuno e tutte le vittime di molestie”. Lo scandalo Weinstein, che sta mettendo sottosopra la coscienza delle star e del mondo hollywoodiano promette di non finire certo qui.