Coltivava canapa indiana in un terreno vicino al centro storico di Carini, in provincia di Palermo. La mattina del 5 settembre del 2017, però, la Guardia di Finanza 
l’ha scoperto e arrestato. In manette è finito G.C., 43 anni, originario di Carini. I finanzieri lo avevano individuato come presunto produttore di marijuana e per questo avevano iniziato alcuni appostamenti nella zona. Durante uno di questi lo hanno sorpreso al lavoro nella piantagione, nascosta da alberi e altri arbusti. L’intervento ha permesso di sequestrare oltre 400 piante, che avevano ormai raggiunto una lunghezza superiore ai 3 metri. La consistente quantità di marijuana avrebbe fruttato sul mercato circa un milione di euro. Il 43enne, già gravato da precedenti, è stato arrestato e condotto in carcere.