Se n’è andato all’età di 74 anni Tobe Hooper, acclamato regista di classici dell’horror come Non aprite quella porta e Poltergeist. Come racconta Variety, la notizia della morte, avvenuta a Sherman Oaks, California, è stata data dal medico legale della contea di Los Angeles. Non sono ancora note le cause del decesso. Nel 1974 Hooper diresse uno dei più celebri film del genere horror, Non aprite quella porta – The Texas chainsaw massacre il titolo originale – costato meno di 300.000 dollari e in cui si narra la sanguinosa storia di una gruppo di amici che si imbatte in un gruppo di cannibali nel corso di una gita in una vecchia casa.

Divenne uno dei film indipendenti di successo degli anni Settanta. Nella stessa decade, confermò il suo talento nello spaventare gli spettatori con Quel motel vicino alla palude (1977). Nel 1982 fu la volta di Poltergeist-Demoniache presenze, scritto e prodotto da Steven Spielberg, che divenne un altro classico del genere. Hooper aveva lavorato per la tv, trasformando il romanzo di Stephen King Salem’s lot.