Basta poco, ai frequenti avventori della pagina Facebook di Vittorio Sgarbi, per scatenarsi in commenti feroci sulle disavventure dell’irregolare critico d’arte. E allora è sufficiente un post laconico come “In un autogrill il cassiere voleva rifilarmi, insieme ad un panino, un cd de Il Volo”. Poche parole, migliaia di commenti, molti dei quali ovviamente ironici e anche cattivi nei confronti dei tre ragazzotti che hanno rilanciato in tutto il mondo il “bel canto all’italiana”.

“Compralo e brucialo, fallo diventare un pezzo d’arte”, suggerisce qualcuno. “Io lo avrei accettato e ringraziato. Possibile non abbia un tavolo traballante in casa?”, rilancia qualcun altro più pratico. C’è spazio anche per chi apprezza Sgarbi solo poco più del Volo: “A me volevano rifilarmi un tuo libro, ma sicuramente meglio del cd è…”.

Ma la fanbase del Volo è numerosa e molto attiva sui social, dunque sono arrivati a commentare anche molti pasdaran dei “tenorini”: “Signor Sgarbi, ma non ha altro da fare nella sua vita??? Eviti questi post di una bassezza assurda e si trovi un hobby”. E ancora: “Siete completamente schifosi, ignoranti e invidiosi come capre insieme al caprone”.

Ma la disfida tra Vittorio Sgarbi e Il Volo è ormai antica, visto che già a gennaio, al tempo della polemica sul presunto invito allo spettacolo di insediamento di Donald Trump alla Casa Bianca. Il critico d’arte sosteneva che Trump non li avesse mai invitati, loro avevano replicato piccati dal salotto di Barbara D’Urso, mostrando una mail ricevuta dallo staff presidenziale, e Sgarbi, che vuole avere l’ultima parola anzichenò, aveva chiuso la questione a modo suo: “I tre, intorpediniti, hanno solo cercato pubblicità affiancandosi ai divi che, come De Niro, hanno vilipeso pretestuosamente Trump. Barbara D’Urso, per rimestare nel torbido, si è prestata a mostrare il documento inattendibile come prova di una convocazione che non c’è stata, come non c’è stata la volontà di Trump di chiamare né Bocelli né Il Volo”. Ora, causa la proposta incauta di un cassiere all’Autogrill, ecco che lo scontro si è riacceso con più di 1500 commenti.