I due minuti di trailer in cui la spia in reggicalze – sulle note di uno dei successi di George Michael – mette al tappeto una dozzina di poliziotti berlinesi a suon di calci, pugni e con un tubo per innaffiare, non possono lasciare indifferenti. Atomic Blonde, spy story ad alto tasso adrenalico, vede ancora una volta la conturbante Charlize Theron mettersi alla prova in un film d’azione dopo l’incredibile performance di Furiosa in Mad Max: Fury Road.

Il film diretto da David Leitch, carriera da stuntman, coregia di John Wick e dietro la macchina da presa del prossimo Deadpool 2, vede l’intrigo spionistico dipanarsi nel 1989, in quel di Berlino sul finire della guerra fredda. La Theron è Lorraine Broughton, un’agente dell’MI6 britannico, che si catapulta nella capitale tedesca per districare il rebus di una serie di colleghi scomparsi.

Tratto dalla graphic novel The coldest city di Anthony Johnston, Atomic Blonde sembra mettere molto in rilievo le “doti” fisiche ed estetiche di Charlize. Se nel secondo trailer combatte come una furia in giacchetta e reggicalze, nelle primissime immagini di qualche mese fa eccola appiccicarsi su calze, mutande e reggiseno un bel microfonino, e uscire nuda da una vasca piena di cubetti di ghiaccio che verranno da lei subito utilizzati per prepararsi un gelido bicchierino di Stoli on the rocks. Il film uscirà a fine luglio 2017 negli Stati Uniti e il 17 agosto in Italia.