La “sorella di Laura Boldrini gestisce 340 cooperative che si occupano di assistenza gli immigrati”,  ma anche “la sorella della presidente della Camera – e cioè sempre Laura Boldrini – che va in pensione a 35 anni: 10 mila euro al mese”. Nella foto ecco Krysten Ritter, l’attrice famosa per aver interpretato Jessica Jones nella serie televisiva omonima, ma anche per la sua partecipazione all’indimenticabile Breaking Bad.

Sono solo alcune delle bufale che circolano in rete sulla sorella della terza carica dello Stato. Piccolo problema: la sorella della Boldrini è scomparsa prematuramente a causa di una malattia. È lei stessa a raccontarlo con un post su facebook per replicare alle fake news diffuse sui social network: sulla carta sono facilissime da individuare anche perché spesso – come nel caso della sorelladella Boldrini –  sono anche confezionate molto male, ma fanno comunque decine di migliaia di condivisioni e letture.

“Lo voglio dire a ridosso delle feste di Pasqua – scrive la presidente della Camera   proprio nel momento in cui molti si riuniscono in famiglia e con le persone care. La mia unica sorella, morta anni fa per malattia, non si è mai occupata di migranti. Restaurava e dipingeva affreschi. Peraltro, non si chiamava nemmeno Luciana, ma Lucia. Lo voglio dire a tutti quelli che hanno condiviso sulle loro bacheche e sui loro profili queste e altre menzogne su di lei. E soprattutto a chi ha creato queste false notizie, personaggi senza scrupoli, sciacalli che non si fermano nemmeno davanti ai morti”.