Il filmato diffuso dai Carabinieri mostra una banda di topi d’appartamento entrare in una casa di Napoli. Al momento di varcare la soglia, però, uno di loro scopre la videocamera. Fa dietrofront e si nasconde il viso tirandosi su la maglietta. I tre, ritenuti dei veri e propri specialisti, sono stati poi intercettati e arrestati dai Carabinieri, in esecuzione di una ordinanza emessa emessa dal gip di Salerno. L’accusa è associazione a delinquere finalizzata ai furti. Nel corso delle indagini coordinate dalla Procura di Salerno i militari hanno accertato che nel periodo tra luglio e settembre 2016 la banda aveva commesso numerosi furti in case dei quartieri residenziali di Napoli e in tutta la Campania. Gli arrestati sono tutti del rione Traiano di Napoli. Operavano sempre con le stesse modalità: con sopralluoghi di giorno individuavano gli appartamenti da colpire. Poi mettevano a segno i colpi. In una frase intercettata dai carabinieri si vantavano di aver incassato anche “4.000 euro al mese. Quanto noi guadagnano solo i politici”.