A seguito della consumazione di una serie di furti di rame avvenuti all’interno delle aree di cantiere dello scalo aereo romano, connessi ai lavori di ristrutturazione del terminal, i poliziotti della Polizia di Frontiera di Fiumicino hanno avviato una specifica attività investigativa che ha consentito di individuare il responsabile dei furti che stavano causando enormi problematiche all’ente gestore aeroportuale per i disagi connessi alla disattivazione delle linee elettriche.