Se Renzi avesse avuto questo manuale prima del referendum non avrebbe perso. Se la Boschi lo avesse letto, avrebbe potuto aggiustare la logica sgangherata con cui reclutava i sostenitori del Sì e avrebbe, almeno, ridotto i danni.

Che il grillino abbia qualche lacuna nella logica del discorso è assodato da chi li segue con il cervello acceso, ma che ci sia qualcuno che abbia perso tempo per scriverci un manuale sull’argomento, questa ancora ci mancava. Gira in rete, infatti, un articolo dal titolo “Tentativo per un manuale dialettico per anti-grillini“. Il testo completo del Manuale si trova qui (per ora, ancora gratuito).

piramide

UNA NUOVA NICCHIA EDITORIALE

Dopo questo, però, si apre una nicchia editoriale, a quando il manuale per anti-piddini? Se si comincia ad analizzare la logica del discorso politico, le falle si aprono in ogni dove e sarebbe un peccato abbandonare ai soli esperti le perle di certi cervelloni del Pd. La genialità del nulla cui ci hanno abituati le Serracchiani, i Boccia, le Moretti meriterebbero lo stesso trattamento: i loro oppositori esigono un analogo impegno da parte del ricercatore.

Quanto tempo dovremo attendere affinché l’autore del manuale e i suoi adepti diano alle stampe un’altra simile opera dell’ingegno?