“Quella che fece è stata una cosa infame, da ucciderla”. E’ l’ultima, pesante dichiarazione del governatore campano del Pd, Vincenzo De Luca. Che ancora una volta se la prende con la presidente della commissione Antimafia, Rosy Bindi. Una minaccia che stavolta ha costretto il partito di Renzi a prendere le distanze. La goccia che ha fatto traboccare un vaso già colmo. Dalle precedenti invettive contro la Bindi a quelle rivolte agli esponenti del M5s. Senza dimenticare la stampa, compreso il direttore de ilfattoquotidiano.it che da De Luca si è sentito dare del “somaro