Manca ancora l’ufficialità, ma Marcello Lippi è molto vicino a diventare il nuovo commissario tecnico della Cina. La prossima settimana, rivela la Gazzetta dello Sport, l’allenatore toscano volerà a Pechino per approfondire e conoscere i dettagli della proposta della Federcalcio cinese. Alcune indiscrezioni hanno riferito che sarebbe stato proprio Xi Jingping, l’attuale presidente della Repubblica Cinese, a proporre il nome di Lippi come successore di Gao Hongbo.

L’ex tecnico degli azzurri ha già allenato in Cina il Guangzhou, vincendo tre titoli della Super Lega cinese e la Champions asiatica nel 2013. Il compito di Lippi sarà quello di ricostruire una nazionale in crisi di risultati e gioco. Nelle gare di qualificazione in vista dei Mondiali in Russia del 2018, la Cina ha incassato tre sconfitte su quattro finendo all’ultimo posto del girone. L’allenatore toscano proverà ad accontentare le esigenze delle Federcalcio cinese che punta a creare un grande movimento calcistico e a organizzare i mondiali nel 2030. In attesa dell’ufficialità, è già stato confermato il vice di Lippi: si tratta di Massimiliano Maddaloni, già suo secondo durante l’esperienza cinese al Guangzhou.