di Pasquale Felix

Il summit della Merkel con il nostro Renzi e il leader francese Hollande ha tutta l’aria di essere stata una partita a tressette con il morto. Nel gioco che tutti conoscono il morto gioca a carte scoperte mentre gli altri tre hanno le carte coperte. Si gioca tuttavia a coppie, per cui uno solo è compagno di gioco col morto.

È Angela Merkel compagna del morto? O è Francoise Hollande? O addirittura il nostro Matteo Renzi? Per cominciare, dobbiamo dare un nome al morto: e questo non può che essere Altiero Spinelli, il padre fondatore dell’Europa, che lì a Ventotene riposa per sempre. Quindi compagno del morto non può essere altri che un europeista convinto. La Merkel crede molto all’Europa, non vi sono dubbi su questo, ma crede molto di più al suo paese, e alle banche del suo paese, neanche su questo vi sono dubbi. Deutschland über alles, non è cambiato nulla. Anche Hollande ci crede, altrimenti non sarebbe venuto al summit. Ma crede soprattutto nella grandeur francese e nel suo interventismo, con la potenza e l’agilità dei suoi Mirage: lo ha già dimostrato in Libia e sul fronte Siriano. Resta Matteo Renzi, anche lui europeista come gli altri, anche lui crede in una Europa unita: ma un’Europa diversa, più flessibile e più solidale, più vicina al pensiero del Manifesto di Ventotene e più lontana dalle rivendicazioni e dagli egoismi di partitini locali come dalle strumentalizzazioni di chi vuole riportare in Europa i venti di una anacronistica guerra fredda.

Chi gioca col morto, a tressette, di solito è avvantaggiato. Se poi è favorito dalle carte con l’accuso di qualche buongioco, meglio ancora.

Il blog Utente Sostenitore ospita i post scritti dai lettori che hanno deciso di contribuire alla crescita de ilfattoquotidiano.it, sottoscrivendo l’abbonamento Sostenitore e diventando membri del Fatto social club. Tra i post inviati Peter Gomez e la redazione selezioneranno quelli ritenuti più interessanti. Questo blog nasce da un’idea dei lettori, continuate a renderlo il vostro spazio.

Se vuoi partecipare sottoscrivi un abbonamento volontario. Potrai così anche seguire in diretta streaming la riunione di redazione, mandandoci in tempo reale suggerimenti, notizie e idee, sceglierai le inchieste che verranno realizzate dai nostri giornalisti e avrai accesso all’intero archivio cartaceo.