Alla fine a Gabriele Rossetti il colpo non è partito. Il neo-campione olimpico, trionfante nel tiro a volo, categoria skeet, al momento dei festeggiamenti nell’hub olimpico del Coni è stato tradito dal tappo della magnum di spumante a lui consegnata, che non è proprio partito, tanto da costringere il 21enne a perdere la presa della bottiglia e farla cadere in terra. Una piccola gaffe in una serata splendida per i colori azzurri: sul palco di Casa Italia, infatti, Rossetti ha festeggiato insieme a Diana Bacosi e Chiara Caironi, oro e argento ieri, mentre pochi secondi dopo ci hanno pensato Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti, primo e terzo nei 1500 stile libero, a incrementare il bottino azzurro