viale elveziaEra fermo in curva nei pressi del parco Sempione a Milano. I poliziotti lo hanno avvicinato e gli hanno chiesto i documenti. Lui, con lo smartphone in mano, si è scusato per avere lasciato l’auto in un punto così pericoloso. Poi ha ammesso: “Ero alla ricerca dei Pokemon“. Una scusa bizzarra che, però, non gli ha evitato una sanzione da 85 euro proprio per la fermata del veicolo in curva. L’episodio è avvenuto il 1 agosto intorno alle 23.30 tra viale Elveziaviale Giorgio Byron. Protagonista un automobilista cinese di 26 anni che a bordo della Hyundai grigia stava giocando a Pokemon Go, app che secondo i dati riportati da TechCrunch, è stata scaricata nel mondo oltre 100 milioni di volte.