La Roma venerdì, il Milan a mezzogiorno: vittorie e speranze in attesa del posticipo Fiorentina-Inter. Nella giornata che restituisce la testa della classifica alla Juventus, tiene banco la lotta – in parte a distanza – per il terzo posto, posizione ghiotta perché ricca di potenziali milioni della Champions. Ha aperto le danze la Roma di Spalletti: numero di Digne, il solito Salah e il redivivo Dzeko hanno firmato la quarta vittoria consecutiva. Punti pesanti e grande fiducia per l’ultimo terzo di campionato, oltre che per l’impegno di Champions contro il Real Madrid. Neanche quarantott’ore dopo ha risposto il Milan, che Barbara Berlusconi vede al massimo in Europa League mentre Galliani quota in ‘zona podio’. Bacca e Honda decidono un match ‘in famiglia’ contro il Genoa: dei 22 in campo ben 9 hanno vestito la maglia degli avversari. I rossoneri salgono così a quota 43, che in caso di pareggio tra Fiorentina e Inter vorrebbe dire -4 dal terzo posto. Quattro squadre in quattro punti: la bagarre è destinata a durare a lungo e con ogni probabilità verrà sbrogliata dagli scontri diretti. La lunga giornata iniziata giovedì con la goleada della Lazio al Verona, fa registrare anche la risalita del Bologna che grazie al gol di Destro approfitta del pareggio tra Chievo e Sassuolo per portarsi sotto. Donadoni ringrazia anche il Frosinone per il blitz a Empoli. Torna a vincere il Torino nel segno di Ciro Immobile, autore di una doppietta al Palermo. A reti bianche e scarso di emozioni il faccia a faccia tra Sampdoria e Atalanta: cacciato Zenga, il rendimento è crollato. Ulteriore confusione hanno aggiunto le tante cessioni e nuovi ingressi di gennaio. Così ora i blucerchiati hanno ora appena 3 punti sul terzultimo posto.

RISULTATI (tra parentesi gli assist)

LAZIO-VERONA 5-2: 44’ Matri (Cataldi), 50’ Mauri (Cataldi), 69’ Felipe Anderson (Matri), 72’ Greco, 79’ Toni (Wszolek), 82’ Keita (Klose), 90’ Candreva (rig)
Ammoniti: Mauricio (L)

CARPI-ROMA 1-3: 56’ Digne, 61’ Lasagna (Mbakogu), 82’ Dzeko, 84’ Salah
Ammoniti: Suagher, Gagliolo, Lasagna, Mancosu, Mbakogu (C)

EMPOLI-FROSINONE 1-2: 17’ Ciofani, 59’ Maccarone, 73’ Ciofani (rig)
Ammoniti: Mario Rui, Buchel (E); Longo, Gori, Tonev, Sammarco, Blanchard, Rosi (F)

CHIEVO-SASSUOLO 1-1: 29’ Birsa (rig), 30’ Sansone
Ammoniti: Radovanovic, Rigoni, Birsa (C); Peluso, Missiroli (S)

JUVENTUS-NAPOLI 1-0: 88’ Zaza (leggi l’articolo)
Ammoniti: Marchisio, Pogba (J); Callejon, Koulibaly (N)

MILAN-GENOA 2-1: 5’ Bacca, 64’ Honda (De Sciglio), 93’ Cerci
Ammoniti: Romagnoli (M); Rigoni (G)

PALERMO-TORINO 1-2: 2’ Gilardino (Morganella), 19’ Immobile (rig), 31’ Gonzalez (aut.), 69’ Immobile
Ammoniti: Gonzalez (P); Glik, Vives (T)

SAMPDORIA-ATALANTA 0-0
Ammoniti: Silvestre, Ivan (S); De Roon, Gomez, Diamanti, Borriello (A)

UDINESE-BOLOGNA 0-1: 79’ Destro
Ammoniti: Gastaldello (B)

FIORENTINA-INTER 2-1 26′ Brozovic (Palacio), 60′ Borja Valero, 91′ Babacar
Espulsi: Telles, Kondogbia (I) Ammoniti: Marco Alonso, Kalinic (F); Medel, Brozovic, Icardi, Palacio (I)