Il Milan vince 1-0 su rigore di Mario Balotelli e sconfigge l’Alessandria del mister Angelo Gregucci. La partita di andata delle semifinali di Coppa Italia, disputata davanti ai 20mila tifosi giunti allo stadio Olimpico di Torino anziché al Moccagatta per ragioni di capienza, non ha mostrato il divario di categoria. La squadra piemonte di Lega Pro è riuscita a contenere l’attacco rossonero, perdendo solo con un penalty realizzato al 43′ del primo tempo. Il Milan fa la partita ma non riesce ad essere incisivo, nonostante le diverse conclusioni nello specchio della porta. Nel secondo tempo un errore dei giocatori dell’Alessandria a centrocampo lancia pericolosamente Niang verso l’area, ma il portiere Vannucchi è attento nell’uscita ai 35 metri. Poi il francese, innescato sul filo del fuorigioco da Boateng, avrebbe la palla del raddoppio, ma trova il palo con la deviazione decisiva dell’attaccante Bocalon. Ecco tutte le azioni della partita.

I “Grigi” onorano comunque l’impegno e tengono testa alla squadra di Sinisa Mihajlovic che al termine del match si mostra non particolarmente felice e soddisfatto della prestazioni dei suoi. “Dovevamo vincere ma sono soddisfatto solo a metà perché abbiamo avuto occasioni che abbiamo sbagliato in maniera clamorosa”. E poi ha commentato la partita di Balotelli: “Non è in condizione”.

Tra un mese, a San Siro, i piemontesi proveranno a compiere l’impresa. Gregucci ci crede e parla di “sfida ancora aperta”. E stasera andrà in scena l’altra semifinale della Coppa nazionale tra Juventus e Inter.