Ancora una iniziativa per ricordare Ivan Graziani, nel settantesimo anno dalla sua nascita. Si svolgerà infatti il prossimo 28 dicembre al teatro Teatro dei Marsi di Avezzano, con inizio alle ore 21, una serata interamente dedicata al cantautore di Teramo, dal titolo “La notte del chitarrista”.
E sarà un’occasione davvero speciale perché sul palco, assieme ai figli di Ivan, Filippo e Tommy Graziani (con la band “Pigro in tour” composta da Marco Battistini, Beppe “Bip” Gismondi e Carlo Simonari), saliranno nomi come Federico Poggipollini, Mel Previte, Ricky Portera e Goran Kuzminac.

Sarà un’occasione per ricordare, nei luoghi di “Fontamara” di Ignazio Silone, uno dei cantautori in assoluto più geniali della canzone italiana, che così bene ha cantato le storie della gente comune, sempre con profonda verve rock, e per riascoltare non unicamente i soliti brani come Agnese, Firenze o Lugano addio (comunque entrati di diritto nella storia della musica italiana), ma anche perle quasi nascoste come Fuoco sulla collina, come Pigro, come Taglia la testa al gallo.

C’è da dire che l’Abruzzo per adesso purtroppo non sta facendo granché per ricordare Graziani. Ne ha parlato lo scorso settembre per esempio Andrea Scanzi proprio sul cartaceo del Fatto Quotidiano, in un articolo dal titolo vagamente emblematico “Il talento di Ivan Graziani calpestato dalla sua terra”, a seguito del quale l’amministrazione comunale teramana accelerò per realizzare almeno la festa di compleanno in piazza il 6 ottobre. Festa stupenda, fra l’altro, con diecimila persone in piazza.

Proprio per questi motivi, bisogna fare un plauso all’amministrazione di Avezzano, che ha contribuito in maniera importante alla realizzazione della serata, e all’organizzatore Tony Orlandi: “Eventi come questo sono importanti perché le nuove generazioni possano riscoprire e conoscere un artista del calibro di Graziani. Io sono certo che avvicinando i ragazzi all’arte vera, a canzoni che scuotono e che sanno arrivare in maniera geniale come quelle di Ivan, si possa far capire la differenza tra ciò che vale e rimane nel tempo, e ciò che invece è solo clamore momentaneo”.

Graziani, d’altronde, è un esempio emblematico di artista a cui non è (ancora) stato dato il posto che merita nella storia della musica italiana di qualità.

Foto Notte del Chitarrista Blog Talanca