ABBA

Sono la sola che ha notato il ritorno del collant?
Tanto bistrattato fino a poco tempo fa.
Appena ti chiedevano: usi autoreggenti? Reggicalze? No, collant!
E subito ti etichettavano come la babbiona démodé.
Fu “inventato” negli anni ’60, periodo di shorts e minigonne, ma il reggicalze proprio non ci stava.
Quindi evviva il collant, allora. Perché poi, prima dell’avvento dei ricami, degli strass, delle reti colorate, delle stampe, il collant color carne era la “morte dell’eccitazione”.

Ora è tornato in auge e per fortuna.
Lo trovo sensuale, erotico, il nylon se frizionato può dare un piacere diverso.
Per non parlare della categoria di uomini appassionati e feticisti di calze in generale.
Cosa può eccitare il feticista in questione?

– guardare le gambe o i piedi fasciati dal nylon
– collezionare calzini di spugna usati e annusarli
– farsi stimolare i genitali con piedi velati da collant o calze
– indossare il collant (parlo di uomini).

Interessante scoprire che il personale militare americano distaccato in Iraq lo utilizza per scopi igienici ovvero per proteggersi dalle pulci della sabbia e che William Shatner (attore) li indossa per proteggersi contro le bolle e le abrasioni sulle cosce e sulle natiche, provocate dal tessuto jeans.

Questa forma di feticismo nasce dal fatto che si pensa al collant come capo intimo che sta a contatto con gli organi genitali femminili. Inoltre una delle fantasie erotiche è quella di strappare i collant alla partner durante un caldo amplesso. O di intrufolare un dito in una smagliatura.

E che dire del soft bondage in mancanza di nastri o corde?
Ma veniamo ai modelli e alle tipologie di calze. Oltre alle solite autoreggenti, ai collant, ai gambaletti, a quelle con la cucitura, a rete, a retina, in Lycra, velate e in microfibra scopro un dizionario affascinante.

Cuban-Hell

Sono un tipo dotato di un apposito rinforzo nella parte del tallone, creato con un ripiego e con una cucitura.

Demi-Toe

Questo tipo presenta un rinforzo nella zona delle dita dei piedi, sia sopra che sotto. È possibile che presentino anche un rinforzo nella parte del tallone.

Fencenet

E’ molto simile alla calza a rete ma presentano una maglia molto più larga, per questo vanno indossate sopra a un altro paio di calze più coprenti.

Full-Fashioned

Questo tipo di calze da donna ebbe una straordinaria diffusione negli anni Sessanta ed è caratterizzato da una lavorazione speciale: il tessuto infatti viene tagliato in due sezione dopo essere stato steso, sezione che vengono poi unite tra di loro tramite una cucitura nella parte posteriore della calza.

Rht

Sono calze da donna che presentano dei rinforzi speciali sulla punta del piede e sul tallone: la sigla infatti altro non è che l’acronimo di Reinforced heel and toe

Sandalfoot

Nascono per essere indossate con i sandali e con altri tipi di calzature aperte. Proprio per questo motivo, infatti, non presentano parti rinforzate visibili e sono più gradevoli alla vista.

Knee – Highs

Sono particolari modelli che arrivano fino al ginocchio o appena sopra al ginocchio, come dice il nome stesso (inglese).

Thigh – Highs

Chiamate anche “parigine”, queste calze sono quelle che arrivano fino a metà coscia.

Welt

Sono calze particolari che presentano cuciture e rinforzi sulla punta, particolarmente resistenti e ideali anche per dare sostegno.
Insomma, io che amo il reggicalze ho ceduto al collant. Vista l’età, contenitivo ma pur sempre erotizzante. Buone feste.

 

www.sensualcoach.it