L’ultimo sforzo prima della pausa, per guadagnarsi il tanto sospirato panettone. Sono tanti gli allenatori a rischio nella 17° giornata. E per alcuni di loro, come Rudi Garcia, neppure una vittoria potrebbe bastare. Una banale partita casalinga contro il Genoa diventa crocevia della stagione per i giallorossi: dopo la sconfitta in Coppa Italia contro lo Spezia l’era Garcia sembra al capolinea. Un altro ko sancirebbe l’esonero, che potrebbe arrivare a prescindere dal risultato. Destino comune al tecnico dell’altra romana: nel posticipo di domenica, la Lazio (che non vince in campionato da ottobre e ha totalizzato appena due punti negli ultimi sette match) fa visita all’Inter, lanciatissima e certa di chiudere il 2015 in vetta alla classifica. I nerazzurri non si accontentano, e sperano magari di allungare ulteriormente nei confronti delle inseguitrici. Più che la Juventus (in trasferta col Carpi), magari il Napoli, impegnato a Bergamo sul campo difficile dell’Atalanta degli ex Reja e Denis. Occhio anche a Sampdoria-Palermo: né Montella (ancora alla ricerca della prima vittoria dal suo arrivo a Genova), né Ballardini sono saldissimi in panchina. In campo tutti i migliori, senza calcoli e turnover. Ci sarà tempo per riposare sotto l’albero, ammesso di arrivarci.

BOLOGNA-EMPOLI (SABATO 19/12 ore 20.45)
Bologna: Mirante; Rossettini, Oikonomou, Gastaldello, Masina; Donsah, Brighi, Taider; Brienza, Destro, Mounier.
Emergenza a centrocampo per Donadoni, con Diawara squalificato e Rizzo infortunato. Potrebbe essere l’occasione per rivedere Crisetig, in ballottaggio con Donsah e Brighi. Squalificati: Diawara. Indisponibili: Krafth, Giaccherini, Rizzo, Zuculini.

Empoli: Skorupski; Laurini, Tonelli, Costa, Mario Rui; Zielinski, Paredes, Buchel; Saponara; Pucciarelli, Maccarone.
Solo certezze per Giampaolo, visto l’ottimo momento di forma dei suoi. Ancora panchina per Croce, titolarissimo l’anno scorso con Sarri. Scalpita Livaja, ma solo a gara in corso. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Mchedlidze, Krunic, Maiello.

CARPI-JUVENTUS (DOMENICA 20/12 ore 12.30)
Carpi: Belec; Zaccardo, Romagnoli, Gagliolo, Letizia; Di Gaudio, Cofie, Lollo, Martinho; Matos; Borriello.
Di Gaudio, match winner in Coppa Italia, potrebbe trovare spazio in fascia. Davanti dubbio Matos-Lasagna per affiancare Borriello. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Fedele, Bubnjic, Wallace, Wilczek, Iniguez.

Juventus: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Khedira, Marchisio, Pogba, Lichtsteiner; Dybala, Mandzukic.
Allegri orientato alla conferma dell’undici vittorioso con la Fiorentina. Rinviato l’esordio in campionato di Rugani, solo panchina per Zaza e Morata. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Pereyra, Lemina.

ATALANTA-NAPOLI (DOMENICA 20/12 ore 15)
Atalanta: Sportiello; Raimondi, Toloi, Paletta, Dramé; Cigarini, De Roon, Grassi; Moralez, Denis, Gomez.
Reja recupera Dramé e Toloi, che partiranno titolari. Per sostituire Kurtic pronto Cigarini. Denis spera in un altro gol dell’ex. Squalificati: Cherubin, Kurtic. Indisponibili: Pinilla, Conti, Carmona.

Napoli: Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne.
Solito undici per Sarri: Gabbiadini si rivedrà nel 2016, per Mertens spazio a gara in corso. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Gabbiadini.

FIORENTINA-CHIEVO VERONA (DOMENICA 20/12 ore 15)
Fiorentina: Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, Astori; Bernardeschi, Vecino, Badelj, Alonso; Ilicic, B. Valero; Kalinic.
Dubbi per Sousa: la novità potrebbe essere il rilancio dal 1’ di Giuseppe Rossi, forse al fianco di Kalinic e Ilicic con l’arretramento a centrocampo di Borja. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Blaszczykowski, Pasqual

Chievo Verona: Bizzarri; Cacciatore, Gamberini, Dainelli, Gobbi; Castro, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Meggiorini, Paloschi.
Ballottaggi Cacciatore-Frey e Paloschi-Inglese, ma Maran sembra orientato a confermare la squadra che ha battuto l’Atalanta. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Izco, Mattiello.

HELLAS VERONA-SASSUOLO (DOMENICA 20/12 ore 15)
Hellas Verona: Rafael; Sala, Moras, Helander, Souprayen; Jankovic, Hallfredsson, Viviani, Ionita; Siligardi, Toni.
Avanti col 4-4-2 e con la squadra che ha pareggiato a San Siro col Milan. Ma per credere nella salvezza Del Neri ha bisogno necessariamente dei tre punti. In difesa torna Souprayen. Squalificati: Pisano. Indisponibili: J. Gomez, Romulo, Albertazzi

Sassuolo: Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Pellegrini, Missiroli, Laribi; Politano, Floccari, Sansone.
Ancora fuori Sansone, davanti potrebbe giocare Politano, insieme a Floccari. Confermato il giovane Pellegrini in mediana, recuperato Peluso dopo l’operazione al setto nasale. Squalificati: Berardi. Indisponibili: Terranova, Magnanelli.

ROMA-GENOA (DOMENICA 20/12 ore 15)
Roma: Szczesny; Florenzi, Manolas, Rüdiger, Digne; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Iago, Dzeko, Salah.
Partita da ultima spiaggia per Garcia, che però non ha grandi alternative. Avanti col solito 4-3-3, forse rischiando di nuovo dall’inizio il fedelissimo Gervinho. Che sia l’ultima formazione del tecnico francese? Squalificati: nessuno. Indisponibili: Strootman, Ponce, Torosidis, Totti

Genoa: Perin; Figueiras, Izzo, De Maio, Ansaldi; Laxalt, Rincon, Tachtsidis; Lazovic, Gakpé, Capel.
Anche il Genoa è in crisi, dopo le sconfitte di campionato e il tonfo in coppa con l’Alessandria, anche priva dei due uomini più rappresentativi (Pavoletti e Perotti). Davanti torna in panchina Pandev, spazio alla velocità di Capel. Squalificati: Pavoletti, Perotti. Indisponibili: Marchese, Dzemaili, Burdisso, Tino Costa.

FROSINONE-MILAN (DOMENICA 20/12 ore 18)
Frosinone:  Leali; M. Ciofani, Diakité, Blanchard, Pavlovic; Paganini, Gori, Sammarco, Soddimo; D. Ciofani, Dionisi.
Stellone vuole ricominciare a far punti in casa. Undici tipo, con Dionisi a supporto di Daniel Ciofani davanti (dietro giocherà anche il fratello Matteo). Squalificati: nessuno. Indisponibili: Russo, Rosi, Verde.

Milan: Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Niang, Montolivo, Bertolacci, Bonaventura; Bacca, Luiz Adriano.
Mihajlovic insiste col 4-4-2 in versione offensiva, con Niang dirottato in fascia e il tandem Bacca-Adriano in attacco. Dietro rientra Antonelli. Squalificati: De Jong, Kucka. Indisponibili: Menez, D. Lopez, Balotelli.

SAMPDORIA-PALERMO (DOMENICA 20/12 ore 18)
Sampdoria: Viviano; De Silvestri, Moisander, Regini, Mesbah; Fernando, Barreto, Soriano; Carbonero, Cassano, Muriel.
Eder tornerà nel 2016 e per Montella è un bel problema: spazio alla coppia Muriel-Cassano, forse con Carbonero trequartista e Soriano scalato mezzala. Squalificati: Zukanovic. Indisponibili: Krsticic, Eder.

Palermo: Sorrentino; Struna, Goldaniga, Gonzalez, Lazaar; Hiljemark, Jajalo, Chochev; Vazquez; Trajkovski, Gilardino.
Solito 4-3-1-2 per Ballardini, davanti ballottaggio Djurdjevic-Gilardino e Trajkovski-Brugman (in caso di impiego del secondo formazione più coperta). Squalificati: nessuno. Indisponibili: Vitiello.

TORINO-UDINESE (DOMENICA 20/12 ore 18)
Torino: Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Zappacosta, Acquah, Vives, Baselli, Molinaro; Quagliarella, Belotti.
Ventura è in un momento difficile, aggravato dalla pesante sconfitta nel derby di coppa. Zappacosta sostituisce Peres, davanti Maxi Lopez chiede spazio. Squalificati: Bruno Peres. Indisponibili: Maksimovic, Obi, Farnerud, Martinez.

Udinese: Karnezis; Wague, Danilo, Felipe; Widmer, Badu, Lodi, Iturra, Edenilson; Kone, Di Natale.
Colantuono vuole ripartire dopo il ko con l’Inter, e recupera in difesa Wague, Danilo e Felipe. Davanti, con Thereau acciaccato, Di Natale titolare: potrebbe essere anche la sua ultima partita con l’Udinese. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Heurtaux, Merkel, Zapata, Aguirre

INTER-LAZIO (DOMENICA 20/12 ore 20.45)
Inter: Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Telles; Kondogbia, Medel, Brozovic; Perisic, Icardi, Ljajic.
Mancini vuole un’ultima vittoria per chiudere un grande 2015. Torna D’Ambrosio terzino, con l’impiego di Brozovic (in forma “epic”) e del centrocampo a 3, potrebbe restare fuori anche Jovetic. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Vidic.

Lazio: Berisha; Basta, Hoedt, Mauricio, Radu; Cataldi, Biglia, Parolo; F. Anderson, Matri, Candreva.
Problemi in difesa, toccherà a Hoedt al fianco di Mauricio. Pioli sembra orientato a giocarsela con una sola punta: più Matri di Djordjevic, supportato da Candreva e Anderson. Squalificati: nessuno. Indisponibili: De Vrij, Lulic, Kishna, Marchetti, Gentiletti.