Guai con il fisco per Bar Rafaeli, la top model più famosa di Israele. La modella, secondo quanto riferito dal portale Ynet, è sospettata di aver evaso le tasse per circa un milione di shekel, pari a quasi 240 mila euro. Bar è stata fermata e interrogata per 12 ore dai funzionari dell’erario che accusano lei e sua madre di non aver dichiarato diversi “benefit” dovuti al suo status di celebrità, come automobili e appartamenti.

L’ex fidanzata di Leonardo DiCaprio, ora sposata con un ricco magnate israeliano, avrebbe ingannato le autorità con l’obiettivo di fingere di non vivere in Israele per pagare meno tasse. “Questo è un problema fiscale che solleva una discussione sulla questione di chi sia considerato un residente di Israele”, ha detto Giora Aderet, avvocato della modella. Tra le altre accuse, i funzionari sospettano che la Raffaeli non abbia versato l’affitto per il suo appartamento nelle W Towers di Tel Aviv e abbia pagato un interior designer facendogli pubblicità, senza comunicarlo all’equivalente israeliano dell’Agenzia delle Entrate.

Secondo quanto stabilito da un magistrato della Corte di Tel Aviv la top model, che non era presente in aula, dovrà restare a disposizione della magistratura contabile che prevede di interrogarla di nuovo e non potrà lasciare Israele, se non dopo il via libera dalle autorità e il pagamento di 250.000 shekel (59mila euro). Inoltre una “terza parte” dovrà fornire una garanzia di 500.000 shekel a suo nome.