Gli Eagles Of Death Metal sono saliti sul palco al concerto degli U2 a Parigi, tornando a suonare nella capitale francese a meno di un mese da quel 13 novembre in cui si stavano esibendo al Bataclan quando la sala concerti fu attaccata dai terroristi che uccisero 89 persone. Al momento del bis gli U2 hanno chiamato il gruppo della California. Bono li ha definiti «fratelli» e ha poi ceduto il palco alla band, nell’AccorHotels Arena di Bercy affollata da 16mila persone. “Gli è stato tolto il palco tre settimane fa, vorremmo offrire loro il nostro stasera“, ha detto  il leader degli U2. Il frontman degli Eagles Of Death Metal, Jesse Hughes, vestito di bianco, ha preso allora il microfono: “Parigi ti amiamo e non rinunceremo mai al rock and roll“. Le due band si sono abbracciate e scambiate gli strumenti, poi gli U2 hanno lasciato il palco agli Eagles of Death Metal che hanno suonato I Love You All The Time. Un fan ha lanciato la bandiera rossa bianca e blu sul palco e Jesse ci si è avvolto dentro. Gli U2 e  gli Eagles of Death Metal hanno poi eseguito insieme un’intensissima versione del classico di Patti Smith, People have the power. Poco dopo lo spettacolo, gli Eagles of death Metal hanno scritto sulla loro pagina Facebook: “Vogliamo ringraziare i nostri fratelli degli U2 per tutto quello che hanno fatto per noi dopo gli attacchi del 13 novembre. Ci hanno ricordato che i cattivi ragazzi non vanno mai in vacanza, ma nemmeno noi rockers, e mai lo faremo. Gli siamo grati perché ci hanno dato l’opportunità di tornare così presto a Parigi e di condividere il potere guaritore del rock and roll con tante belle persone di questa città. Grazie Bono, The Edge, Larry e Adam, grazie al magnifico management, grazie alla Francia. Ci vediamo a febbraio, Parigi”