È il weekend di Inter-Juventus: il derby d’Italia, da quest’anno di nuovo sfida scudetto, forse già decisiva ad ottobre. Specie per i bianconeri, che in caso di sconfitta vedrebbero allontanarsi troppo la testa della classifica. Il campionato riparte col botto dopo la pausa. La sosta delle nazionali lascia in eredità agli allenatori fatiche, trasferte intercontinentali e stati d’animo con cui fare i conti. E tanti infortuni: il “virus Fifa” ha fatto preoccupare gli allenatori di mezza Serie A. Alla fine i due calciatori più attesi e di cui più si è parlato ci saranno: Jovetic non ha giocato con il Montenegro è pronto a riprendersi i nerazzurri dopo due giornate di assenze; Morata, per cui si temeva una frattura e un lungo stop, partirà addirittura titolare contro i nerazzurri. Recuperati anche Insigne e Berardi, che per problemi fisici diversi avevano dovuto rinunciare alla convocazione di Conte: pure loro giocheranno dall’inizio, ed è una buona notizia per Maurizio Sarri, che domenica alle 15 riceve al San Paolo la Fiorentina capolista, in quello che è l’altro big match di giornata. Dei due incroci d’alta classifica potrebbe avvantaggiarsi la Roma, attesa da un turno sulla carta agevole nell’anticipo casalingo contro l’Empoli. Garcia ha recuperato Dzeko (a riposo con la sua Bosnia), ma dovrebbe confermare l’attacco leggero con Gervinho “falso nueve”. Nell’altro anticipo di sabato, attesa per il nuovo Milan di Mihajlovic, pronto a passare al 4-3-3 sul difficile campo del Torino di Ventura: il sacrificato, a sorpresa, potrebbe essere Bacca (tornato solo giovedì dalla Colombia) e non Luiz Adriano. Balotelli assente per infortunio (pubalgia), anche senza nazionale.

ROMA-EMPOLI (sabato 17/10 ore 18)
Roma: Szczesny; Maicon, Manolas, Castan, Digne; Nainggolan, De Rossi, Florenzi; Pjanic, Gervinho, Salah.
•Soliti dubbi di posizione per Garcia: Florenzi terzino o centrocampista? De Rossi difensore o mediano? Comunque dovrebbe essere tridente leggero, dietro ballottaggio Maicon-Torosidis.
Indisponibili: Strootman, Keita, Totti. Squalificati: nessuno.

Empoli: Skorupski; Laurini, Tonelli, Costa, Mario Rui; Paredes, Diousse, Bouchel, Krunic; Pucciarelli, Maccarone.
•Senza Saponara e Zielinski squalificati, spazio al giovane Krunic sulla trequarti e all’ex Paredes in mezzo al campo. Dietro Zambelli insidia Laurini non al meglio.
Indisponibili: Mchedlidze, Cosic, Croce. Squalificati: Saponara, Zielinski.

TORINO-MILAN (sabato 17/10 ore 20.45)
Torino: Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Zappacosta, Baselli, Vives, Acquah, Molinaro; Quagliarella, Maxi Lopez.
•Recupero lampo per Baselli, già pronto a riprendere le redini del centrocampo granata; possibile panchina invece per Benassi, uscito malconcio dall’impegno con l’Under 21. In attacco più Maxi Lopez di Belotti.
Indisponibili: Farnerud, Maksimovic, Avelar, Bruno Peres, Jansson, Obi. Squalificati: nessuno.

Milan: Diego Lopez; Abate, Zapata, Romagnoli, Antonelli; Kucka, Montolivo, Bertolacci; Cerci, Luiz Adriano, Bonaventura.
•Mihajlovic cambia il Milan: nuovo modulo (4-3-3) e nuovi uomini, con l’ex Cerci nel tridente e a sorpresa il sacrificio di Bacca. Dietro possibile il rilancio di Mexes al posto di Zapata.
Indisponibili: Balotelli, Menez, Niang. Squalificati: nessuno.

BOLOGNA-PALERMO (domenica 18/10 ore 12.30)
Bologna: Mirante; Krafth, Oikonomou, Gastaldello, Masina; Donsah, Taider, Rizzo; Brienza, Destro, Mounier.
•Delio Rossi a rischio esonero si affida ai recuperi di Oikonomou e Donsah (anche se il secondo potrebbe partire dalla panchina). Davanti altra chance per Destro, ancora a caccia del primo gol in maglia rossoblù.
Indisponibili: Giaccherini, Zuculini, Acquafresca. Squalificati: nessuno.

Palermo: Sorrentino; Vitiello, Gonzalez, El Kaoutari; Rispoli, Rigoni, Maresca, Hiljemark, Lazaar; Vazquez, Gilardino.
•Zamparini lo ha confermato, ma anche la panchina di Iachini non è così salda dopo le ultime quattro sconfitte consecutive. In mezzo al campo, allora, spazio all’esperienza di Maresca. Davanti si attendono i gol di Gilardino.
Indisponibili: Bolzoni, Morganella, Djurdjevic. Squalificati: nessuno.

ATALANTA-CARPI (domenica 18/10 ore 15)
Atalanta: Sportiello; Masiello, Toloi, Cherubin, Dramé; De Roon, Kurtic, Grassi; Moralez, Pinilla, Gomez.
•Torna Pinilla e Denis si accomoda in panchina. Con Paletta squalificato, dietro uno fra Cherubin e Stendardo.
Indisponibili: Estigarribia, Suagher. Squalificati: Paletta.

Carpi: Belec; Zaccardo, Bubnjic, Gagliolo; Letizia, Fedele, Lazzari, Cofie, Gabriel Silva; Matos, Borriello.
•Lazzari regista è l’idea di Sannino per dare più geometrie al suo Carpi. In porta confermato Belec a scapito di Brkic e Benussi.
Indisponibili: Marrone, Martinho, Iniguez, Pasciuti, Wilczek. Squalificati: nessuno.

FROSINONE-SAMPDORIA (domenica 18/10 ore 15)
Frosinone: Leali; Rosi, Diakitè, Blanchard, Pavlovic; Tonev, Gucher, Frara, Soddimo; Dionisi, Ciofani.
•Tanti dubbi in tutti i reparti per Stellone: Bertoncini, Chibsah e Castillo potrebbero rientrare a sorpresa nell’undici titolare.
Indisponibili: nessuno. Squalificati: nessuno.

Sampdoria: Viviano; Pereira, Moisander, Zukanovic, Mesbah; Ivan, Barreto, Soriano, Correa; Eder, Muriel.
•Zenga recupera Eder e sceglie la linea giovani, con Pereira e Ivan al posto di Cassani e Palombo.
Indisponibili: Coda, Silvestre, Krsticic, Christodoulopoulos. Squalificati: Fernando.

GENOA-CHIEVO VERONA (domenica 18/10 ore 15)
Genoa: Perin; Izzo, Burdisso, De Maio; Cissokho, Rincon, Tino Costa, Laxalt; Capel, Pavoletti, Perotti.
•Graditi ritorni in casa rossublù: finalmente disponibili Perin e Tino Costa, subito titolari; panchina per Munoz. Davanti Pavoletti più di Gakpé.
Indisponibili: Ansaldi, També. Squalficati: Pandev.

Chievo Verona: Bizzarri; Frey, Gamberini, Cesar, Gobbi; Castro, Rigoni, Hetemaj, Birsa; Meggiorini, Paloschi.
•Formazione tipo per Maran, con l’unico possibile inserimento (ma più a gara in corso) di Pepe al posto di Birsa.
Indisponibili: Izco, Mpoku. Squalificati: nessuno.

HELLAS VERONA-UDINESE (domenica 18/10 ore 15)
Hellas Verona: Rafael; Pisano, Moras, Helander, Souprayen; Sala, Viviani, Halfredsson; Siligardi, Juanito, Pazzini.
•Recuperato Pazzini al centro dell’attacco, possibile parta dall’inizio anche Siligardi al suo fianco. In difesa ballottaggio Helander-Marquez.
Indisponibili: Toni, Romulo, Ionita, Fares. Squalificati: nessuno.

Udinese: Karnezis; Wague, Danilo, Piris; Edenilson, Badu, Lodi, Marquinho, Adnan, Bruno Fernandes; Di Natale.
•Senza mezzo centrocampo (fuori anche Koné), Colantuono punta sul rilancio di Lodi (preso a parametro zero) e su una mediana più folta, con Bruno Fernandes in appoggio all’unica punta Di Natale.
Indisponibili: Heurtaux, Guillherme, Kone, Merkel, Zapata. Squalificati: nessuno.

NAPOLI-FIORENTINA (domenica 18/10 ore 15)
Napoli: Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Insigne, Higuain.
•Maurizio Sarri va sul sicuro e per il big match contro la Fiorentina capolista schiera quello che ormai è il suo undici titolare: fari su Insigne, pienamente recuperate dall’infortunio.
Indisponibili: nessuno. Squalificati: nessuno.

Fiorentina: Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, Astori; Blaszczykowsky, Badelj, Vecino, Marcos Alonso; Borja Valero, Ilicic; Kalinic.
•Anche qui Paulo Sousa sembra orientato a schierare la sua formazione tipo, ma con il tecnico portoghese occhio alle sorprese: scalpitano Roncaglia, Bernardeschi e Babacar. E chissà che non sia la partita di Pepito Rossi.
Indisponibili: Gilberto. Squalificati: nessuno.

SASSUOLO-LAZIO (domenica 18/10 ore 15)
Sassuolo: Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan; Berardi, Defrel, Floro Flores.
•Di Francesco recupera Berardi che aveva saltato la nazionale per affaticamento. Nel tridente il sacrificato dovrebbe essere Sansone.
Indisponibili: nessuno. Squalificati: nessuno.

Lazio: Marchetti; Basta, Mauricio, Gentiletti, Lulic; Onazi, Cataldi; Candreva, Milinkovic-Savic, Felipe Anderson; Klose.
•Centrocampo da inventare per Pioli, che durante la sosta ha perso Parolo e Biglia: chiavi in mano al giovane Cataldi. Davanti occasione per Klose, Lulic scala in difesa.
Indisponibili: Biglia, Parolo, De Vrij, Djordjevic. Squalificati: nessuno.

INTER-JUVENTUS (domenica 18/10 ore 20.45)
Inter: Handanovic; Santon, Miranda, Murillo, Juan Jesus; Guarin, Felipe Melo, Medel; Perisic, Jovetic, Icardi.
•Mancini punta sui muscoli: Juan Jesus terzino e diga in mezzo al campo con Melo e Medel insieme. Il sacrificato dovrebbe essere Kondogbia, non al meglio. Davanti torna Jovetic.
Indisponibili: Vidic. Squalificati: nessuno.

Juventus: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Khedira, Marchisio, Pogba, Evra; Dybala, Morata.
•Solo uno spavento per Morata: lo spagnolo è recuperato e sarà titolare con Dybala, nel 3-5-2 con Cuadrado esterno. In mezzo si vedrà per la prima volta la coppia Marchisio-Khedira.
Indisponibili: Lichtsteiner, Caceres, Pereyra. Squalificati: nessuno.