adotta un ragazzoFaccio una premessa affinché non mi arrivino a casa lettere minatorie di donne infuriate. Questo è un post ironico, più degli altri e, quindi, se lo leggete fino alla fine siate autorizzati a chiedervi: “Ma dice sul serio?”.

Il tema è AdottaUnRagazzo.it, una community con più di dieci milioni di persone in tutto il mondo, ben animato anche in Italia, in cui ragazze e ragazzi si ritrovano per conoscersi e allargare la propria cerchia di amicizie. Ufficialmente. Sotto sotto, invece, la speranza è sempre quella: fare sesso. Fin qui, niente di strano, ce ne sono tante. Quello che lo contraddistingue, però, è il “potere” dato alle donne. Cioè, sono le ragazze a cercare un uomo e a contattarlo, lui può solo piacevolmente subire la scelta.

Ovviamente, il sistema ti suggerisce i ragazzi della tua zona che, non mi svenite, sono chiamati Prodotti Locali. E’ come andare al supermercato dove i cetrioli, se sono paesani, è meglio (qualsiasi uso se ne faccia). Curiosa di capire cosa spinge un uomo a pagare per iscriversi, sono entrata con falso nome ed ho contattato un po’ di tipi. Risultato: due cerebrolesi, un paio “me la dai subito?”, qualcuno simpatico e dotato anche di un quoziente intellettivo discreto. Al che ho chiesto perché si fosse iscritto. Risposta: “E’ un modo simpatico per conoscere nuova gente. Qui non ci prendiamo sul serio ma giochiamo e ironizziamo. E stacchiamo dai problemi del quotidiano”. Vuoi vedere che alla fine questo tipo mi ha dato una piccola lezione? Forse uno dei segreti per vivere bene è prendersi un po’ in giro.

Ma dico sul serio?