Alessandro Pagani, il giocatore di basket di A2 colpito in campo da un malore, si è risvegliato dal coma farmacologico. Dopo l’arresto cardiaco avuto durante un torneo sabato 19 settembre, Pagani era stato ricoverato in rianimazione all’ospedale di Manerbio ed era in prognosi riservata. Secondo quanto riporta  Il corriere della Sera, questa mattina i medici hanno ridotto i sedativi fino a indurlo al risveglio e si ha fiducia in suo recupero completo. Il cestista ora sta bene, è in compagnia della famiglia.

Già durante la prima notte, gli esami avevano escluso il rischio di vita per il ragazzo. L’ottimismo era gradualmente aumentato ed erano stati scongiurati pericoli anche di eventuali danni celebrali. I genitori hanno voluto ringraziare pubblicamente chi ha salvato il figlio. Al momento del malore, infatti, non era presente il medico sociale dell’Assigeco, la squadra di Pagani. A praticare il massaggio cardiaco sono stati Marco Moretti e Laura Mereghetti, dottori di altre due società presenti al torneo.  “Senza di voi nostro figlio non sarebbe più qui”, è stato il breve messaggio mandato dalla famiglia ai due medici.