Jurassic World è il terzo miglior incasso mondiale dell’intera storia del cinema. Il sorpasso è appena avvenuto ai danni di The Avengers (2012) il film di Joss Whedon che ha detenuto il terzo gradino del podio per tre anni. La marcia inarrestabile di Jurassic World sta stracciando ogni tipo di record e si appresta senza mezzi termini ad insidiare almeno il secondo posto nella classifica dei migliori incassi ora in mano a Titanic (1997). Uscito negli Usa il 12 giugno 2015 – in Italia l’11 e ancor prima il 10 in Francia, Cina ed Indonesia – il film prodotto dalla Universal è clamorosamente ancora al suo secondo mese di programmazione. Ciò vuol dire che la vita in sala di Jurassic World a livello mondiale è ancora piuttosto lunghina e quindi le cifre già immense registrate ad un mese e mezzo dalla premiere potrebbero tranquillamente lievitare.

Dopo 45 giorni di programmazione la pellicola diretta da Colin Trevorrow ha incassato globalmente 1 miliardo e 525 milioni di dollari, scalzando il miliardo e 519 milioni di The Avengers e avvicinandosi di giorno in giorno ai 2 miliardi e 186 milioni dello storico film di Cameron, prodotto dalla Paramount, ed interpretato da Leonardo Di Caprio e Kate Winslet. Cameron, oltretutto, è re incontrastato del box office mondiale visto che il film più visto di tutti i tempi nella storia del cinema è Avatar (2009) della Fox con due miliardi e 788 milioni di dollari d’incasso. La produzione Universal però ha il vento in poppa e staziona nelle sale americane, dove il film ha incassato 612 milioni di dollari, con ancora 3440 copie.

In Italia, per avere un confronto, ha raggiunto i 14 milioni di euro d’incassi, e resiste ancora in oltre 200 sale. Giocoforza calcolare almeno un altro paio di centinaia di milioni di incasso, salvo sorprese ed onde lunghe che per un film come Avatar e per lo stesso Titanic hanno contato parecchio. Identico discorso per i tempi di uscita in sala: la scelta dell’estate per Jurassic World ha premiato, valutando che negli Stati Uniti le sale cinematografiche non chiudono ed anzi rilanciano il mercato con grossi titoli commerciali, e non solo. Guardando i dati del mercato Usa si nota che il primo semestre a livello di incassi nazionale è in controtendenza rispetto al segno meno degli ultimi due anni. Chiaro che il film di Trevorrow ha fatto impennare molto il trend, battendo diversi record tra cui il miglior incasso per il primo weekend (oltre 208 milioni di dollari), continuando a mantenere la miglior media copia (48mila e 500 dollari a sala) e soprattutto battendo ogni record nei primi dieci giorni di programmazione (402milioni e 800mila dollari). Il grande successo ha spinto la Universal a dare appuntamento per il sequel di Jurassic World. Dall’account twitter della produzione  è arrivata la data: 22 giugno 2018.

Dando un’occhiata alla classifica dei migliori incassi mondiali di tutti i tempi scorgiamo che l’annata 2015 è stata ricca di titoli da top ten: tra i primi dieci risultano anche Furios 7 (è al quinto posto) e Avengers: Age of Ultron (al sesto). Entrambi i film sono ancora nelle sale e Furious 7 – sempre produzione Universal – senza eccedere in record sta comunque continuando a macinare incassi dalla primavera scorsa ed è arrivato a 1 miliardo e 511 milioni quindi si appresta a sua volta a superare The Avengers e a rimanere in scia di Jurassic World. Sempre osservando la classifica dei migliori incassi di tutti i tempi oltre a trovare l’originario Jurassic Park al 18esimo posto (1 miliardo e 29 milioni), nei primi 50 titoli non ce n’è uno che sia stato prodotto prima del 1993. E’ infatti ET di Spielberg, datato 1982, a risultare 50esimo con 792 milioni di dollari d’incasso.