Tablet in mano e traduttore vocale: così un tassista di Atene ci accoglie nella sua macchina, mentre cerchiamo di raggiungere l’abitazione di Varoufakis, l’ormai ex ministro delle Finanze che ha rassegnato le dimissioni dopo l’esito del referendum greco per facilitare la trattativa in corso oggi con l’Eurogruppo. Grazie al traduttore vocale, il tassista ci spiega la sua visione del Paese: “Maledetta politica greca mafiosa…i tedeschi sono i discendenti dei banditi”. E sul ricercatissimo ex ministro dell’economia, dice: “Varoufakis? E’ un acrobatadi Francesca Martelli