Il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, archiviato il risultato delle regionali, riprende la campagna elettorale per il turno di ballottaggio. Nella mattinata del 3 giugno è andato al mercato di Saronno, per sostenere il candidato leghista. Una lunga passeggiata tra strette di mano e selfie. Non è mancato un piccolo gruppo di contestatori, qualche giovane che gli ha urlato “fascista, vattene, la gente muore in mare e tu sorridi“. A difendere il leader del Carroccio ci ha però pensato la gente. In due occasioni diverse persone si sono immolate per la causa, prendendo le parti di Salvini. La più coriacea? Una signora napoletana  di Alessandro Madron