Il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, archiviato il risultato delle regionali, riprende la campagna elettorale per il turno di ballottaggio. Nella mattinata del 3 giugno è andato al mercato di Saronno, per sostenere il candidato leghista. Una lunga passeggiata tra strette di mano e selfie. Non è mancato un piccolo gruppo di contestatori, qualche giovane che gli ha urlato “fascista, vattene, la gente muore in mare e tu sorridi“. A difendere il leader del Carroccio ci ha però pensato la gente. In due occasioni diverse persone si sono immolate per la causa, prendendo le parti di Salvini. La più coriacea? Una signora napoletana  di Alessandro Madron

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Caso De Luca, Brunetta (FI) vs Cantone: “Authority di garanzia solo per Renzi”

next
Articolo Successivo

Cerignola, Bevilacqua: “I fascisti cornuti mi hanno rubato i voti. Io come Di Vittorio”

next