Di Michael Cuesta se ne parlò molto nel 2001, al suo debutto dietro la macchina da presa, quando diresse, cosceneggiò e produsse il film indipendente L.I.E., con Paul Dano e Brian Cox, acclamato al Sundance Film Festival e vincitore agli Independent Spirit Awards.

Successivamente il regista statunitense ha avuto modo di lavorare per la televisione, dove ha diretto alcuni episodi di serie tv come “Six Feet Under”, “Dexter” e il finale della seconda stagione di “True Blood”, periodo in cui ha dato vita ad altri tre lungometraggi che non sono riusciti a bissare il successo del primo film. A tre anni di distanza dal suo ultimo lavoro, Cuesta torna alla regia per il grande schermo con La regola del gioco, tratto dalla storia vera del giornalista premio Pulitzer Gary Webb, di cui ilfattoquotidiano.it vi propone il trailer italiano in anteprima.

In uscita il prossimo 18 giugno distribuito dalla Bim, il film vede protagonista Jeremy Renner, accompagnato da un cast di stelle, tra cui Andy Garcia, Ray Liotta e Paz Vega. L’attore due volte candidato all’Oscar presta il volto al giornalista che negli anni novanta ha realizzato un’inchiesta che lo ha portato dalle prigioni della California ai villaggi del Nicaragua, fin dentro alle stanze del potere di Washington D.C. Un lavoro investigativo che ha rischiato di mettere in pericolo non soltanto la sua carriera professionale, ma anche la sua famiglia e la sua vita.

Il biopic inizia con Webb già nel pieno della sua carriera di navigato e autorevole giornalista, che si è da poco trasferito con la famiglia in California, dove lavora per il San Jose Mercury News. Il suo percorso lavorativo prende una piega inattesa quando la donna di un grosso trafficante di coca, Coral Baca, interpretata da Paz Vega, gli consegna una trascrizione del Gran Giurì che rivela un collegamento tra i servizi segreti statunitensi e il traffico di cocaina dal Sudamerica. Webb inizia a seguire Alan Fenster, avvocato del re del crack di Los Angeles, “Freeway” Ricky Ross, interpretato da Michael Kenneth Williams. Ben presto, si renderà conto di avere tra le mani una traccia che potrebbe ricondurlo alle origini del flusso ininterrotto di cocaina a basso costo che ha invaso le strade di tutto il Paese, come quelle di South Central a Los Angeles. Nel momento in cui comincia a farsi strada l’ipotesi che i ribelli nicaraguensi lavorino a stretto contatto con la Cia per introdurre illegalmente la droga negli States, Webb compie un viaggio rischioso in Nicaragua, per ottenere informazioni chiave dal narcotrafficante Norwin Menes, un impeccabile Andy Garcia, detenuto in un penitenziario locale.

Col sostegno della direttrice del suo giornale, Anna Simons, l’inchiesta di Webb va sia in stampa che online con una serie di articoli intitolati “Un’oscura alleanza”, che suscitarono grande interesse in tutto il Paese, facendo diventare Webb stesso un bersaglio, quando alcuni suoi colleghi invidiosi, che si sono lasciati sfuggire lo scandalo Cia-Contras, decidono di colpirlo screditando il suo lavoro e la sua reputazione con una dura campagna diffamatoria. Al suo fianco ci sarà la moglie e nonostante i minacciosi avvertimenti dei boss della droga, Webb continuerà a indagare per portare alla luce il collegamento tra i trafficanti di coca e i servizi segreti a stelle e strisce.

Il trailer in esclusiva per il Fatto.it