Un labirinto di segreti e orrore. Sta per arrivare al cinema I due volti di gennaio, lungometraggio tratto dall’omonimo romanzo pubblicato in Italia da Bompiani, scritto dall’autrice Patricia Highsmith, la stessa penna dietro il successo editoriale de “Il talento di Mr Ripley”. In uscita il 9 ottobre, è la prima prova alla regia per Hossein Amini, un nome noto non soltanto agli addetti del settore, di cui si è già ampiamente parlato in occasione dell’uscita di Drive, film cult di Nicolas Winding Refn, da lui sceneggiato.

Realizzato dagli stessi produttori de La talpa, il thriller vanta un trio di star hollywoodiane, del calibro di Viggo Mortensen, Kirsten Dunst e Oscar Isaac, protagonista l’anno scorso di Inside Llewyn Davis dei fratelli Coen. Ambientata nella Grecia degli anni ’60, la storia ruota attorno alle vite di tre personaggi che finiranno per intrecciarsi in un torbido triangolo. Il protagonista Chester (Mortensen), un elegante e carismatico uomo d’affari americano, sua moglie Colette (la Dunst), una giovane e affascinante ragazza e Rydal (Oscar Isaac), una guida turistica in fuga da un passato troppo ingombrante. 

Sarà tra le rovine del Partenone che Rydal rimarrà affascinato dalla bellezza di Colette e dal fascino affabile del marito. Ma ben altro si cela dietro la figura di Chester, che nasconde un labirinto di segreti, orrori e menzogne. Presto verranno alla luce i dettagli sul passato di ognuno dei tre protagonisti e la vicenda inizierà a prendere una piega sinistra. Un crescendo di tensione e mistero che culminerà in un omicidio, dopo il quale nessuno dei tre avrà più sotto controllo il proprio futuro. 

Guarda la clip in esclusiva per il fattoquotidiano.it