“Noi ascoltiamo chiunque ha qualcosa da proporre, compresa la Cgil, ma dopodiché il governo e il Parlamento si prendono le loro responsabilità perché i tempi sono stretti”. Il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, a margine di un convegno sull’economia sociale organizzato da Confindustria, rimarca la posizione netta del premier Renzi sul Jobs Act che, riferendosi all’opposizione interna al Pd, ha affermato: “Ascoltiamo tutti, ma decide la direzione”. “Sono le regole democratiche – fa eco Poletti – dopo le valutazioni si prendono le decisioni, questo vale sia per il Parlamento sia per il Partito Democratico. Non c’è tempo da perdere, il Jobs Act va approvato per dare una risposta in termini di fiducia a chi deve investire nel nostro paese”  di Annalisa Ausilio