Il risultato del referendum sull’indipendenza della Scozia che domani potrebbe sancire la morte del Regno Unito, è in mano alle donne. Dopo 307 anni di matrimonio con gli inglesi, i sondaggi dell’ultima ora dicono che tutto dipenderà dagli indecisi, che oscillano (a seconda degli istituti di ricerca) tra l’8 e il 15 per cento. 

E tra gli indecisi, la maggioranza sono donne. Da come le elettrici scozzesi si orienteranno in queste ultime ora dipenderà quindi il destino del Regno Unito. Gli uomini sarebbero quindi più ideologici e/o patriottici e avrebbero già deciso se dare un ‘sì’ all’indipendenza o un ‘no’ per l’unione. Le donne invece, sono più propense alla riflessione e stanno ancora ponderando i pro e i contro. 

Secondo il sondaggio realizzato dall’Opinium Research per il Daily Telegraph, il  52% dei 1.150 scozzesi intervistati prevede di votare ‘no’, il 48% ‘sì’, mentre circa l’8 è ancora indeciso. E il numero delle donne a favore del ‘no’ sarebbe in crescita

Se quindi la campagna per il ‘no’ avrebbe al momento un vantaggio di quattro punti, i risultati del sondaggio dicono che tra le donne il distacco è quattro volte tanto: 16 punti.

E’ tutto da vedere, comunque. Perché come dicono da queste parti: is too close to call. Ossia, i risultati dei sondaggi sono troppo vicini per poter essere attendibili.